I segreti per creare un fashion blog di successo con WordPress

È importante una base di competenze tecniche.

Creare fashion blog di successo con WordPress

Negli ultimi anni la Rete si è riempita di fashion blog, tuttavia quelli veramente di successo sono davvero pochi. Se non siete abbastanza ricche da potervi permettervi capi firmati da sfoggiare in foto scattate a regola d’arte, non disperate, perché il fashion blog inteso come una sorta di catalogo in stile Postalmarket, con foto posate e impersonali, o, ancora peggio, inteso come una collezione di selfie si è ormai trasferito interamente sui social network, Instagram in particolare, mentre chi è veramente appassionato di moda, chi ha sul serio qualcosa da raccontare e vuole mettere in mostra non il suo fisico o il suo guardaroba, ma le proprie competenze e la propria creatività, è bene che torni al caro vecchio blog.

Niente come un blog vi dà la libertà di unire contenuti multimediali di diverso tipo: scrittura, illustrazioni, foto, video ed eventualmente anche audio. Inoltre è un prodotto bello da vedere nel suo insieme e dà molta più soddisfazione di un semplice account sui social. Sì perché sul blog potete raccontare voi stessi e quello che sapete fare scegliendo ogni minimo dettaglio, esprimendo la vostra personalità attraverso tutte le scelte che compirete, dall’aspetto grafico all’organizzazione dei contenuti.

Creare un fashion blog: le basi

Creare un sito con WordPress

Prima di tutto dovete creare un sito con WordPress. Perché proprio questo CMS (Content Management System)? Perché ormai lo usano anche i grandi editori e vi permette di usare una serie di plug-in che vi risolvono rapidamente ogni tipo di problema. È il più diffuso e c’è un motivo: è il più pratico da usare, il più aggiornato e quello che meglio si integra con i social network.

Tuttavia il consiglio è di informarvi bene su come si utilizza questo CMS. Sì perché anche se è molto facile da usare, è anche vero che se non lo conoscete perderete molto tempo inutilmente cercando di capire da autodidatti anche le regole base per approcciarlo. Per questo è meglio affidarvi a una guida o a un video corso organizzato appositamente per darvi tutte le basi che vi servono per creare un sito con WordPress, se seguite il link ne trovate alcuni utilissimi che vi faranno risparmiare un sacco di tempo e soprattutto tutti quei grattacapi che inevitabilmente si ritrova ad affrontare chi si cimenta nella creazione di un sito senza alcuna guida.

Dopo aver seguito il corso comodamente a casa vostra, vi basterà scegliere un hosting, che di solito fornisce oltre allo spazio e al database anche il dominio, e procedere con la creazione del sito vero e proprio. Ormai la maggior parte dei fornitori di hosting fornisce lo spazio con WordPress già direttamente installato, quindi non dovrete neanche preoccuparvi di procedere all’installazione manuale (come noi “vecchi” blogger ci siamo ritrovati a fare più volte). A questo punto arriva la parte divertente, perché potrete dare sfogo a tutta la vostra creatività scegliendo il template, ossia il tema grafico del blog, e come organizzarlo, dividendo gli argomenti in categorie e creando i menù. Vi sentirete dei piccoli editori e una volta che avrete finito il vostro sito diventerà un po’ come il vostro bambino.

Riempire il blog: creatività e… SEO

Quando l’aspetto tecnico e grafico è completato, potete creare i vostri contenuti, ma attenzione, non dovete solo scrivere di getto quello che vi viene in mente, perché altrimenti il vostro materiale rischia di finire nel vuoto. Dovete fare in modo che la gente possa trovarvi e ovviamente questo accadrà se i contenuti saranno confezionati e ottimizzati in ottica SEO ossia per essere trovati dai motori di ricerca (Search Engine Optimization). Anche in questo caso, se siete completamente digiuni sull’argomento, il consiglio è di seguire un breve corso online e scaricare qualche guida (ce ne sono anche di gratuite), e magari iscrivetevi a dei gruppi Facebook che discutono dell’argomento, in modo da restare sempre aggiornati.

Blog fatto, ma il successo?

Creare fashion blog di successoPer avere un fashion blog di successo dovete avere alcune caratteristiche di base:
– conoscere bene l’argomento di cui parlate e saperlo trattare in maniera efficace e originale;
– avere molte idee, in modo da tenere il blog costantemente aggiornato;
– essere lungimiranti e riuscire a prevedere con un po’ di anticipo quali argomenti interesseranno nell’immediato futuro al target del vostro blog, in modo da trattarli accuratamente e arrivare prima degli altri;
– essere costanti e quindi riuscire a scrivere un buon numero di contenuti a settimana;
– essere pazienti: la pazienza è fondamentale, perché i risultati (ossia le visite, i commenti, i like) probabilmente non arriveranno subito, ma se costruite una fanbase nel tempo, vi seguirà con più attenzione e si affezionerà a voi. Inoltre più il vostro blog è ricco di contenuti, più si crea una coda lunga che vi porta un traffico in crescita costante.

Ovviamente c’è il capitolo social network, che sono ormai fondamentali e se usati bene possono anche farvi ottenere un successo più rapido, ma anche in questo caso non ci si può improvvisare social media manager da un giorno all’altro e comunque, quello che farà sempre la differenza saranno i contenuti e come li avrete trattati e quindi la vostra marcia in più e il segreto per il successo saranno la competenza, la creatività e l’originalità.

Prev Dieta Gruppo Sanguigno A: come funziona?
Next Cara Delevingne: i suoi 12 tagli di capelli più cool

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!