Una pillola per amica: gli effetti positivi dell’uso della pillola anticoncezionale

Tutti gli effetti positivi della pillola contraccettiva sulla salute della donna. Una ricerca sfata molti tabù.

La pillola contraccettiva allunga la vita. È quanto emerge da un importante studio pubblicato sulla prestigiosa rivista  British Medical Journal che ha dimostrato come, nel lungo termine, le donne che hanno usato contraccettivi orali presentino una migliore salute, perché le pillole sono in grado di offrire benefici aggiuntivi in termine di benessere, risolvendo alcuni disturbi femminili molto diffusi.

Grazie alle dichiarazioni di un esperto, il professor Francesco Maria Primiero, docente presso La Sapienza di Roma e dirigente di I° livello all’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma, si possono sfatare alcuni miti sull’uso di questa “magica pillola”.

Utilizzare  la pillola come metodo contraccettivo può farmi stare tranquilla al 100% ?
La risposta è sì, tanto che il professore dichiara che la pillola rappresenta un grande vantaggio e aiuta nella battaglia per la promozione di una contraccezione consapevole, amica della donna a 360°. Sarebbe utile anzi promuovere la pillola a partire dalla scuola soprattutto ora che le gravidanze indesiderate diventano più frequenti anche tra le giovanissime.

È vero che è utile a combattere i flussi abbondanti?
La nuova formulazione contraccettiva, a base di estradiolo valerato e dienogest, recentemente approvata anche per il trattamento  dei flussi abbondanti, ha dimostrato di indurre, dopo 6 mesi di assunzione, una diminuzione fino all’88% della perdita ematica, con evidenti benefici sulla qualità della vita: prevenire l’anemia, ridurre cefalee, portare ad un buon livello la capacità di concentrazione  e memoria.

È giusto sospenderla in alcuni periodi dell’anno?
Oltre che non necessaria, l’interruzione periodica dell’assunzione è del tutto erronea, in quanto ogni volta che si ricomincia il rischio risale. In merito all’eventuale insorgenza di trombosi derivante da queste formulazioni, le differenze tra le diverse molecole sono minime in termini di rischio assoluto e del tutto ininfluenti in un’ottica di sanità pubblica: il tromboembolismo venoso, infatti,  è un evento eccezionalmente raro.

Acne e sindrome premestruale possono essere evitate con l’assunzione della pillola?
Sì. La pillola contraccettiva è la risposta ideale per chi soffre di sindrome premestruale e di acne. Ma gli estro-progestinici sono anche in grado di prevenire vere e proprie patologie gravi e invalidanti come l’endometriosi, l’artrite reumatoide o il tumore all’ovaio e dell’utero.

Naturalmente ora non correte ad acquistarla a occhi chiusi, prima di tutto va detto che si può ottenere in farmacia solo se si è in possesso ricetta del medico di famiglia e di conseguenza prima della prescrizione bisognerà sottoporsi a dei controlli medici indispensabili.

Prev Cura delle unghie? Chi fa da sé fa per tre e risparmia
Next Pinterest: volete un invito al social network in cui ci si esprime per immagini?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeCheck Our Feed