“50 sfumature di grigio”, dopo il libro presto un film

Il caso letterario letterario dall’alto contenuto erotico arriverà al cinema.


20 milioni di copie vendute in tutto il mondo, un numero sicuramente destinato ad aumentare se consideriamo che in alcuni Paesi, Italia compresa dove è edito da Mondadori, è arrivato da poco. Parliamo di 50 sfumature di grigio, il caso letterario dell’anno che ha battuto i record di Harry Potter e Il Codice Da Vinci.

Un libro nato su una fanpage di Twilight e poi diventato una saga a sé stante, diviso in tre parti. Dopo 50 sfumature di grigio, infatti, ci sono 50 sfumature di nero e 50 sfumature di rosso.

Il titolo originale, però, fa riferimento al cognome del protagonista maschile, Mr. Christian Grey, l’uomo d’affari terribilmente affascinante che fa perdere la testa alla giovane e ingenuta studentessa Anastasia Steele e con lei inizia una relazione piuttosto complicata a causa dell’ossessivo bisogno di controllo di Mr. Grey e della sua passione per pratiche sessuali estreme come il sadomasochismo.

Il libro ha fatto tanto parlare di sé per le numerose scene erotiche e il fatto che sia stato scritto da una mamma inglese di 49 anni, E.L. James.

Come dicevo, in origine è stato pubblicato a episodi su una fan page di Twilight e i protagonisti si chiamavano proprio Edward Cullen e Bella Swan. Il titolo era Master of Universe, ma è stato cambiato quando l’autrice, a causa dei contenuti troppo espliciti, lo ha dovuto togliere da quel sito e ripubblicare su uno appositamente dedicato e ha trovato dei nomi originali per i suoi protagonisti, Christian Grey e Anastasia Steele appunto.

Dal punto di vista editoriale la storia è molto interessante, perché il libro non è stato subito pubblicato da un grande editore, ma è presto diventato virale, nel giro di pochissimi mesi, girando come e-book e in print-on-demand.

E.L. James è stata ribattezzata Mamma Porno e il suo target si è allargato non comprendendo più solo donne sposate sopra i 30 anni, ma anche ragazzine delle scuole superiori e universitarie.

I diritti cinematografici sono stati acquistati da Universal Picture e Focus Features e i produttori, Michael De Luce e Dana Brunetti, hanno lavorato anche a The Social Network.

A Hollywood si sono fatti avanti in molti per partecipare alla realizzazione di questo film. Pare che addirittura Angelina Jolie voglia dirigerlo, mentre Ian Somerhalder (Damon Salvatore di The Vampire Diaries) si è proposto come Mr. Grey, ma per quel personaggio si fa il nome di Ryan Gosling.

Per il ruolo di Anastasia si è fatta avanti la giovane Ashley Benson e anche Jennifer Love Hewitt ha confessato che le piacerebbe interpretarla, anche se lei è un po’ più avanti con l’età. Si fanno anche i nomi di Shailene Woodle, vista e premiata in Paradiso Amaro, Lucy Hale, Nina Dobrev ed Emma Roberts, nipote di Julia, ma le più quotate finora sembrano Lily Collins e Ashley Greene e c’è chi pensa addirittura a Robert Pattinson e Kristen Stewart, visto che in origine i protagonisti si chiamavano proprio come i loro personaggi in Twilight.

Sicuramente il film sarà molto pubblicizzato e si creerà molta attesa intorno ad esso. Ovviamente sarà vietato ai minori.

Prev Le 6 fragranze di Essence per l'estate 2012
Next Le rughe? Dipendono dal carattere

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!