Aspirapolvere: come orientarsi nella scelta dell’elettrodomestico

Aspirapolvere con o senza sacchetto come scegliere

In commercio si trovano tantissimi modelli – molto differenti tra di loro – di aspirapolvere: ecco come potete scegliere il miglior elettrodomestico per le vostre esigenze.

Come riconoscere un buon aspirapolvere

Per mantenere un elevato livello di confort abitativo, evitando che la polvere la faccia da padrone nelle vostre stanze, non potete evidentemente fare a meno di sfruttare tutta la potenza e la semplicità di uso di un aspirapolvere, uno degli elettrodomestici tra i più apprezzati per quanto riguarda la cura della vostra abitazione. Oggigiorno, sul mercato si possono trovare davvero tantissime proposte per quanto riguarda gli aspirapolvere, che possono assorbire più o meno watt a seconda della tecnologia impiegata per il motore e, ancora, la cui maneggevolezza può cambiare in maniera importante anche in ragione del peso dell’elettrodomestico. Per fare un acquisto mirato e lungimirante, d’altro canto, non dovreste nemmeno dimenticarvi di considerare attentamente l’aspetto dell’assorbimento energetico, proprio perché comprare un apparecchio la cui classe energetica sia elevata significa fare un investimento a lungo termine. Il minor consumo di energia, a parità di potenza e di prestazioni, si traduce in un risparmio consistente sul costo di esercizio dell’apparecchio, il quale compensa indubbiamente il prezzo di acquisto leggermente superiore rispetto a quello richiesto per un elettrodomestico un po’ meno efficiente. Nel prossimo paragrafo, ci soffermeremo a prendere in considerazione due differenti tipologie di aspirapolvere, cercando di aiutarvi a stabilire quale possa essere l’acquisto più confacente alle vostre necessità, per aiutarvi a garantire pulizia ed igiene nei vostri ambienti.

Pro e contro dell’aspirapolvere con (o senza) sacchetto

Tanti modelli di aspirapolvere sono dotati di sacchetto per raccogliere comodamente la polvere e i detriti durante l’attività di pulizia: e fino a qualche anno fa, questa era la soluzione standard adottata per questi elettrodomestici, almeno fino al momento in cui si sono diffusi i bidoni aspiratutto, ideali per liquidi e polvere. A questo proposito, per stabilire quale delle due tipologie possa essere quella più indicata alle vostre esigenze, dovreste tenere presente prima di tutto quello che è il vostro uso dell’apparecchio: la presenza del sacchetto, infatti, potrebbe aiutarvi a raccogliere in modo ordinato ciò che avete aspirato, senza alcun problema. Una volta riempito questo involucro per la raccolta della polvere e detriti, non dovreste fare altro che sfilarlo delicatamente e, quindi, richiuderlo per poterlo smaltire senza che si possano diffondere nell’aria fiocchi di polvere o, ancora, che qualche detrito possa cadere per terra costringendovi a pulire di nuovo. I sacchetti, tuttavia, hanno un costo – e talvolta non proprio indifferente – e sono indubbiamente un rifiuto in più da smaltire: d’altro canto, gli stessi potrebbero anche riempirsi nei momenti meno opportuni, rappresentando in questo senso un ostacolo allo svolgimento delle pulizie. Gli aspirapolvere che sono privi di sacchetto non presentano questo inconveniente, giacché si possono svuotare in qualsiasi momento, senza che si debba smaltire anche il contenitore. Tuttavia, nel momento in cui bisogna smaltire il contenuto del recipiente, può essere indispensabile ripulire lo stesso, igienizzandolo in modo tale da poter fare le pulizie senza alcun inconveniente.

Un aspirapolvere professionale per l’igiene e la pulizia in ufficio e a casa

Per riuscire a scegliere tra i tanti aspirapolvere quello che si possa adattare meglio alle vostre esigenze, quindi, dovreste valutare i dati tecnici dell’apparecchio, tenendo in considerazione che un apparecchio di ultima generazione potrebbe offrirvi performance soddisfacenti anche con un assorbimento di 1000-1500 watt – e in alcuni casi persino di meno. Se doveste fare le pulizie in ambienti molto diversi tra di loro – con diverse tipologie sporcizia – potreste quindi preferire quei bidoni aspiratutto, ideali tanto per detriti solidi quanto quelli liquidi, per riuscire ad assicurarvi un livello di igiene ottimale per il confort delle persone. Un apparecchio di questo genere, ovviamente, può avere una vita utile più lunga rispetto a quelli comuni, giacché progettato e realizzato per essere sottoposto a maggior stress durante l’uso pressoché quotidiano. Date uno sguardo alle offerte presenti su Ufficio Discount: potrete coniugare qualità e convenienza, procurandovi un aspirapolvere della giusta potenza, con tutte le caratteristiche più indicate alle vostre necessità.

Prev Come prendersi cura della pelle matura
Next Sulle spiagge italiane la Carovana del Cuore: "Ogni uomo è un educatore"

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment