B.yu, la collezione autunno-inverno 2013-2014 si ispira alla magia del circo

Il giovane brand fiorentino presenta una collezione da sogno.

Collezione Autunno-Inverno 2013-2014 Byu

La stagione fredda è praticamente arrivata, ma non per questo ci si deve intristire. Anche in autunno e in inverno lo stile non deve passare in secondo piano perché vestirsi non è mai solo coprirsi. Lo sa bene B.yu, il marchio made in Italy che per le sue proposte invernali si è ispirato alla stravaganza, la magia, la follia e il divertimento del mondo del circo, con quel pizzico di malinconia e di sogno che lo contraddistingue.

Ecco allora che nella nuova collezione B.yu troviamo bluette, gesso, fuxia, bianco e nero per righe e stampe come colori dominati più effetti come flock e lamine stampati su maglie con filati morbidi e gonfi, rifiniti con dettagli raffinati.

La maglieria B.yu gioca nel mescolare fibre e punti maglia come lane merinos, cashmere, seta, baby alpaca, bouclé, filati pelosi, mohair e lurex.
Un elemento da tenere in particolare considerazione è la lavorazione: double per il cappotto, maglie pelose, tessuto abbinato alla maglieria e le lavorazioni jacquard che personalizzano uno stile, mentre la leggerezza dei tessuti della seta e dello charmeuse permette di esaltare le stampe.

B.yu presenta giacche con revers che mettono in evidenza le spalle, tagli e impunture strizzano il punto vita; gli abiti puliti ed eleganti mescolano lunghezze giocando con asimmetrie e plissè, mentre i pantaloni morbidi in cady e in velluto lavato sono perfetti da abbinare alle giacche stampate.

Tra gli accessori non passano inosservati passamanerie di crepe de chine e perle, gros grain di raso, bottoni dal gusto militare smaltati o ricoperti in pelle, perle in contrasto di colore o tinte ton sur ton.
B.yu con la sua artigianalità, il mix tra antichi saperi e moderne tecnologie danno vita a un total look ideale per una donna contemporanea, cosmopolita e sempre al passo con i tempi.

Prev Dietro le quinte di Breaking Bad: i segreti svelati da Melissa Bernstein
Next Fasciatura dei neonati: anche in Italia arriva Joey Pouch®

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!