Beauty patch, maschere e cerotti per la bellezza: è il trend 2019

Beauty patch cerotti e maschere bellezza

In Oriente, come capita spesso nel settore cosmetico, ci sono arrivati qualche anno prima di noi, ma ormai anche in Italia è esploso il beauty trend dei cosmetici patch, ossia maschere viso hitech e cerotti di varie forme per le diverse parti del corpo, in particolare del viso (borse e occhiaie, labbra, naso ecc.).

Si tratta di prodotti fatti di carta, cellulosa, tessuti come cotone, pellicole, fogli di polpa di cocco o a volte addirittura di oro, che sono bagnate di sieri utili per lo skincare e ad altissima concentrazione. Tra gli ingredienti più diffusi c’è l’acido ialuronico, spesso presente da solo e purissimo.

In genere sono maschere beauty in confezioni monouso e sono praticissime da usare, perché basta metterle sul viso o sulla parte specifica interessata e lasciarla agire per qualche minuto, poi si toglie, si risciacqua o si pratica un massaggio e il gioco è fatto.

Secondo Datamonitor il mercato globale di questo tipo di maschere nel 2020 varrà ben 6,6 miliardi! Dal 2015 si è registrata una crescita dell’8,1% che non sembra possa arrestarsi, anzi, potrebbe incrementarsi.

Questi nuovi prodotti beauty sono innovativi perché contengono sieri con pochissimi ingredienti, da uno a tre, e sono sostanze fresche, senza additivi e di conseguenza più efficaci. Contengono delle microparticelle di lipidi naturali come acidi grassi, fitosteroli e trigliceridi e composti naturali che, che grazie al calore della pelle e al movimento del tessuto cutaneo sottostante, penetrano negli strati cutanei e svolgono anche una leggera pressione e un mini massaggio.

Possono esserci anche dei micro aghi nel tessuto che rilasciano antiossidanti e vitamine, potenziando l’azione del prodotto. Oppure a volte le maschere di silicone sono associate a micropolveri di tormalina ad azione infrarossa, che ringiovanisce la pelle secondo un brevetto della Mub Bio Technology di Taiwan che è stato premiato al Cosmoprof di Hong Kong. Ma anche al Cosmoprof italiano questi prodotti hanno spopolato e già nei negozi di cosmetici sono tra i più richiesti degli ultimi tempi.

B-Selfie Volume, il filler dai-da-te per le labbra

Prev A Milano MiVino, la mostra-mercato dei vignaioli e dei vini biologici e naturali
Next Perché Csaba dalla Zorza talvolta indossa una parrucca?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment