Beauty routine contro l’inquinamento: come proteggere la pelle

Beauty routine per proteggere pelle da inquinamento

L’inquinamento è uno dei fattori che può causare l’invecchiamento precoce e l’indebolimento dell’epidermide, oltre a renderla più spenta e opaca, per questo, soprattutto chi vive nelle grandi città o frequenta zone trafficate in cui sicuramente c’è molto smog, deve preoccuparsi di proteggere adeguatamente la pelle.

Prima di tutto, occorre detergere ogni mattina la pelle con un prodotto delicato e privo di paraffina, petroli e altre sostanze che possano a lungo andare danneggiare l’epidermide e ostruire i pori. La detersione, meglio se con prodotti eco-bio, è indispensabile e fondamentale sia al mattino sia la sera. Inoltre è importante usare una buona crema giorno. La mattina, prima di uscire, è bene usare anche una crema con filtri solari, perché anche i raggi UV danneggiano la pelle e favoriscono l’invecchiamento precoce.

Esistono creme che hanno sia un effetto idratante, sia un buon filtro solare. È consigliato cercare ingredienti come vitamina A, vitamina E, vitamina C, ceramici, manganese, zinco, acido ialuronico. Inoltre è bene che siano creme ricche di antiossidanti. Se si sceglie una buona BB Cream si possono trovare tutti questi effetti in un prodotto solo. Ricordatevi anche di curare con prodotti ad hoc il contorno occhi e il contorno labbra. Usate inoltre un buon burrocacao sotto il rossetto.

La sera assicuratevi di rimuovere tutto il make-up e usate una buona crema notte, da scegliere con cura a seconda dell’età. Le più giovani possono optare per creme anti-imperfezioni, dai trent’anni in su è bene usare creme anti-età.

Non dimenticate di curare i capelli. Ogni tanto fate una buona maschera, anche naturale. per esempio l’olio d’oliva, il miele e il limone hanno effetti strepitosi sulla chioma, rendendola più morbida e lucente. L’olio si può usare anche sulle punte durante la notte per evitare la formazione di doppie punte.

Durante il giorno si possono poi usare spray, come quelli di cui vi abbiamo già parlato, che proteggono la pelle e i capelli dall’inquinamento.

Prev Dog Cafè e pasticcerie per cani: il nuovo trend della pet economy
Next Formaggi vegetariani senza caglio animale: come riconoscerli

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment