Benetton con la Fondazione Unhate lancia “Unemployee of the Year”

L’azienda trevigiana affronta con ironia e concretezza il tema della disoccupazione giovanile.


Non è una campagna dedicata a una collezione di tailleur e tuxedo quella che vedrete su tutti i media, cartacei e multimediali, nei prossimi giorni. Si tratta di Unemployee of the Year (Disoccupato dell’anno), una campagna piuttosto ironica che Benetton ha lanciato nell’ambito delle attività della Fondazione Unhate.

L’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul problema della disoccupazione giovanile e, allo stesso tempo, di dare fiducia ai giovani, aiutandoli ad avere un ruolo attivo contro l’indifferenza e la stigmatizzazione.

Attraverso il sito della Fondazione Unhate, giovani NEET (Not in Education, Employment or Training, ossia giovani che non studiano più, né lavorano, né sono in stage) di età compresa tra i 18 e i 30 anni potranno esporre i loro progetti che possono appartenere a vari ambiti, ma che devono avere una positiva ricaduta sociale sulla loro comunità.
Gli utenti del sito potranno votare e i cento progetti più apprezzati avranno un sostegno concreto da parte della Fondazione Unhate che aiuterà i giovani che li hanno ideati a realizzarli.

Con questa campagna Benetton e Fondazione Unhate vogliono dimostrare che i giovani NEET di tutto il mondo, nati sfortunatamente in un periodo di grave crisi, non sono dei buoni a nulla, ma possono realmente cambiare il mondo, basta appoggiarli e aiutarli a trovare i mezzi per concretizzare le loro idee e i loro progetti.

Prev Vogue Fashion's Night Out 2012 a Firenze: ecco i principali eventi
Next Victoria's Secret a Milano: all'aeroporto di Malpensa il primo store italiano

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!