Bimby: una mano in cucina tra tecnologia e tradizione

L’elettrodomestico che va incontro a chi in cucina si sente proprio negato.

L’ars culinaria scorre nelle vene di un cuoco così come i colori, le luci e le ombre in quelle di un pittore: un piatto di pasta può essere un capolavoro da gustare al pari di un quadro da ammirare. Nel nostro magazine Lucia D.P. e Lory Pasticcio ci hanno spesso deliziato con le loro stuzzicanti ricette dandoci consigli per piatti davvero squisiti. Loro sì che se ne intendono. Ma alzi la mano chi come me, pur essendo una buona forchetta, è una frana in cucina!

Emulsionare, mantecare, stufare, marinare e chi più ne ha più ne metta, sono espressioni che suonano familiari a chi con fuochi e fornelli ha una certa invidiabile dimestichezza, e sicuramente non stiamo parlando della sottoscritta.

Sarà il tempo che scarseggia (una scusa che prima o poi cadrà) o sarà perché non è la mia innata passione, vi raccomando di accettare un mio invito a pranzo o a cena se siete sicuri che non sia io la cuoca! ☺ O meglio se siete sicuri che quel giorno il mio Bimby TM31 non ha deciso di abbandonarmi.

Da quasi quattro anni infatti, per colmare questa gravissima, mea culpa, lacuna sto usando un robot che da qualche decennio ha rivoluzionato il modo di cucinare poiché unisce velocità, semplicità e tanto sapore! E vi posso giurare che non è uno slogan.
Come per magia anch’io sono in grado di preparare piatti gustosi, sani e poco calorici in un girar di lame! Il mio inseparabile compagno di giochi (cucinare è  diventato ormai un divertimento) occupa poco spazio ed è in grado di fare qualsiasi cosa: pesa, trita, soffrigge, impasta, polverizza, grattugia, monta in men che non si dica.

Venti secondi per una mousse di prosciutto, due minuti per impastare la pizza o preparare la coppa del nonno: non è favoloso?

Quello che bisogna fare è inserire nel boccale gli ingredienti che sono pesati rapidamente grazie alla bilancia integrata, impostare la temperatura e il tempo di cottura (è tutto esattamente indicato nel libro base) e il gioco è fatto!

Se volete frullare un frappé, tritare verdure, grattugiare delle carote o cubetti di ghiaccio bisogna impostare le apposite velocità ma anche in questo Bimby non lascia spazio alle interpretazioni e specifica ogni singolo passaggio.

Ottimi i risotti, grazie a un attrezzo chiamato farfalla che manteca continuamente gli ingredienti introdotti e per chi è a dieta il vassoio Varoma garantisce una cottura a vapore per cibi ipocalorici ma ricchi di gusto.
Ancora indecise? Qui potete chiarire ogni vostro dubbio.

Prev Utilizzi e benefici dell’olio essenziale di Tea Tree
Next La barba? Ci piace!!! - Le donne preferiscono i barbuti

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!