Cerealia 2019: la nona edizione dedicata all’etica nel piatto

Cerealia 2019

La nona edizione di Cerealia – Cerere e il Mediterraneo, si svolge dal 6 al 9 giugno 2019 a Roma, ma avrà anche degli eventi collaterali nei giorni precedenti tra Sicilia e Castelli Romani per poi diffondersi in iniziative specifiche tra Lazio, Puglia, ancora Sicilia e Lombardia.

Quest’anno il Paese ospite è la Tunisia, che sarà protagonista soprattutto nella giornata del 9 giugno che è organizzata al Wegil di Roma con la collaborazione dell’Ambasciata tunisina in Italia ed è dedicata alla cultura di questo Paese che, fin dall’antichità, ha profondi legami con l’Italia. Ci saranno meeting professionali B2B, iniziative aperte al pubblico come seminari, laboratori del gusto, incontri con produttori, spettacoli e degustazioni. Saranno così valorizzate le eccellenze enogastronomiche tunisine e saranno stimolati scambi culturali e commerciali tra i due Paesi.

Il tema guida, ispirato dalla sostenibilità e l’economia circolare, è “L’etica nel piatto. Cibo, salute e ambiente”, un focus analitico su come comportamenti e stili di vita incidono sul territorio, sulla salute degli esseri umani e degli animali, sulla qualità dell’ambiente. Il cereale prescelto è il farro, che è il più antico grano coltivato dall’uomo.

Il padrino del Festival Cerealia 2019 sarà Michele Maffei, campione olimpico di scherma, presidente dell’A.M.O.V.A. (Associazione Medaglie d’Oro al valore atletico) e accademico della cucina. Da quest’anno la sua associazione coopera con Cerealia e grazie a questa collaborazione anche nei prossimi anni ci sarà come padrino un atleta medagliato.

Tra i tanti eventi collaterali, ci saranno anche eventi culturali a Roma e Milano che verteranno sulla celebrazione dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci. Il Festival è promosso da Rete Cerealia Festival in collaborazione con istituzioni nazionali ed internazionali. Per il terzo biennio consecutivo è stato premiato con l’EFFE LABEL riservato ai Festival Europei di Eccellenza (2019/2020).

Prev Gli occhiali di Cary Grant tornano in voga con Oliver Peoples
Next Carnet de Voyage: il viaggio olfattivo illustrato al Museo di Palazzo Mocenigo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment