Cinture e portachiavi Second Life by Siggi Group

Accessori lavorati a mano, ottenuti da vecchi copertoni da bicicletta.

L’espressione Second Life probabilmente vi farà pensare subito alla realtà virtuale parallela che ognuno di noi può vivere in Internet. In questo caso però ci riferiamo alla seconda vita dei copertoni delle biciclette! Ebbene sì, Siggi Group Spa, noto marchio che si occupa di abbigliamento professionale, ha realizzato il sogno di un dipendente aziendale molto creativo: quello di creare portachiavi e cinture, unici e grintosi, ottenuti dai vecchi copertoni delle biciclette.

Si tratta di accessori fatti a mano, morbidi, leggeri e resistenti, che danno certamente un tocco originale a un outifit sportivo. Pezzi unici e originali che non passano certamente inosservati.
Come tutti i prodotti che rientrano nell’ambito del design del riuso, le cinture e i portachiavi Second Life si caratterizzano non solo per la loro originalità, ma anche per il fatto di manifestare una vicinanza e una sensibilità al tema della tutela dell’ambiente: tutto ciò che viene riutilizzato per creare qualcosa di nuovo contribuisce a diminuire la mole di rifiuti spesso difficili da smaltire.

Inoltre, i prodotti Second Life sono interamente made in Italy e dunque garanzia di qualità.
Maggiori informazioni su come acquistare le cinture e i portachiavi Second Life sul sito www.siggigroup.it.


Leggi anche:
Quicksilver: gli occhiali da sole ottenuti da skateboard riciclati
So Plastic: gioielli non convenzionali nati dal riuso delle cannucce

Prev Trussardi My Land, il profumo per lui che unisce sensualità e raffinatezza
Next Regali di Natale 2012 etici e solidali con i prodotti Soleterre

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!