Come coccolare i capelli: consigli su rimedi naturali e tagli autunnali

Coccolare i capelli - Rimedi naturali e tagli in autunno

Ci sono particolari periodo dell’anno, soprattutto con il passaggio dalla stagione calda alla fredda (come questo che stiamo vivendo) e viceversa, durante i quali cadono molti più capelli rispetto al solito, proprio come avviene con gli animali che fanno la muta del pelo. Anche se questi momenti sono fisiologici e normalmente non sono indice di problemi tricologici, perché non sfruttare le prime giornate un po’ più piovose e un po’ più brevi per concedersi una coccola aggiuntiva ai nostri capelli?

Non preoccupatevi: non stiamo dicendo di andare per forza dal parrucchiere. Dentro la vostra dispensa esistono numerosi ingredienti che sono ottimi non solo per essere mangiati, ma anche per essere spalmati sulla vostra testa come impacchi! Curiose di sapere quali?

Olio EVO

Tra gli ingredienti storici più famosi per la cura dei capelli e del corpo possiamo sicuramente trovare l’olio d’oliva, soprattutto quello EVO (quindi extravergine). Questo alimento, ricchissimo di vitamina E (ideale per arginare gli effetti dei radicali liberi e i relativi effetti sui tessuti cellulari), vitamina A (utile a contrastare l’invecchiamento cellulare) e numerosi acidi grassi, tra cui quello linoleico, che contribuiscono a creare morbidezza e a disciplinare anche le chiome più ribelli.

Se da un lato l’olio d’oliva è un eccellente strumento nutritivo per i nostri capelli (visto che può anche essere usato in combinazione con altri ingredienti), dall’altro può essere anche difficile da gestire perché se eccediamo con le quantità rischiamo di ungere troppo tanto la cute quanto il fusto del capello. Ovviamente non è un trattamento irreversibile, ma rischiamo di dover fare varie applicazioni di shampoo per rimuovere l’olio in eccesso.

Aceto di mele

Consigli su cura dei capelli

L’aceto di mele è un eccellente alleato sia nella cura della casa (ma non ne parleremo in questa sede) che dei nostri capelli, specialmente ricci.

Preparare una soluzione di aceto e acqua (proporzioni: un paio di cucchiai per una tazza d’acqua) e spruzzarla sui capelli al termine del lavaggio (il cosiddetto risciacquo acido) aiuta:

– a ristabilire il pH leggermente acido del cuoio capelluto, evitando possibili alterazioni che possono poi generare prurito e forfora;

– a chiudere le cuticole del capello, contribuendo a mantenere la naturale umidità dello stesso, evitando quindi che si secchi eccessivamente;

– a stimolare la crescita dei capelli, visto che agisce egregiamente al livello di follicolo pilifero, conservandolo dalla forfora e favorendo la circolazione nella zona.

Miele

Care, vecchie api: come faremmo senza di voi? Non solo il miele è un eccellente elemento per la nostra salute interna (basti pensare a tutti i rimedi in caso di malattie da raffreddamento), ma anche per i capelli! Date le sue proprietà antisettiche e antibatteriche, il miele contribuisce a ripulire il cuoio capelluto da cellule morte e funghi (causa di prurito e forfora), ma non solo: questa sostanza è un eccellente emolliente e idratante, quindi aiuta a nutrire in profondità e a disciplinare naturalmente l’intera chioma.

Una ricetta per voi: prima dello shampoo mescolate di olio e miele (in proporzione 2:1), facendo attenzione che sia un composto totalmente liquido, poi applicatelo in testa e sulle lunghezze per quindici minuti circa e lavate secondo la vostra routine. Ecco a voi un impacco molto nutriente e purificante.

Taglio netto?

Tagliare i capelli

Il momento del cambio di stagione è anche quello in cui ci si rivolge al parrucchiere di fiducia per darci un taglio, più o meno netto. Ma se siamo abituate a curare personalmente la nostra chioma, può essere problematico affidarsi a un’altra persona, per quanto sia un professionista e siamo assillate da mille dubbi: “Userà i prodotti giusti per i miei capelli? Li taglierà nella maniera corretta o rimpiangerò la mia vecchia acconciatura? Basta, ho deciso: mi trovo un tutorial su internet e me li taglio da sola”.

Generalizzare non va mai bene, in questo come in altri ambiti, ma se il vostro desiderio è quello di fare il salto di qualità e occuparvi direttamente anche delle vostre lunghezze, allora è fondamentale che vi dotiate delle migliori forbici da parrucchiere in circolazione: è vero che potrebbe spaventarvi il costo, ma uno strumento professionale non solo durerà di più, ma la sua resa sui vostri capelli sarà effettivamente migliore rispetto a un prodotto più a buon mercato. Conoscevate il secondo uso di questi ingredienti? Li avete già provati?

Prev Eternità delle Muse: a Salerno la personale di Loriano Aiazzi
Next Un po’ di frutta secca al giorno aiuta a non ingrassare

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment