Conservare calze e collant a lungo
Come fare perModa

Come conservare a lungo calze e collant

Conservare calze e collant a lungo

Per far sì che calze e collant durino il più a lungo possibile, è fondamentale conservarli in modo corretto. Esistono infatti diversi semplici trucchetti che permettono di preservare longevità e bellezza a questi accessori indispensabili.

Azioni da evitare con calze e collant

Innanzitutto, per essere sicuri che durino nel tempo, è necessario acquistare prodotti di qualità come collant e calze Made in Italy Sarah Borghi. La durevolezza di questi accessori, infatti, dipende molto dal materiale utilizzato per la produzione.

Poi, quando vengono riposti nel cassetto, non devono essere arrotolati a mo’ di palline oppure legati nella parte centrale, in quanto i fili elastici si sfilacciano e i tessuti si deformano. Quando verranno utilizzati la volta successiva, infatti, potrebbero essersi allungati o comunque essere divenuti impossibili da indossare.

Come piegare e conservare collant, gambaletti e calzini

I collant devono essere tirati l’uno verso l’altro, piegati a metà con la parte dei piedi rivolta all’interno, mentre la cintura deve sporgere in direzione leggermente esterna. Una volta terminate queste operazioni, devono essere arrotolati a cilindro e bisogna fare in modo che il nastro rimanga sul lato esterno. Lo stesso discorso vale anche per i gambaletti e le calze che arrivano al ginocchio.

Inoltre, al fine di assicurare agli accessori il massimo della cura, si consiglia di riporli all’interno di scatole in posizione verticale: in questa maniera, oltre a non scivolare e non aprirsi accidentalmente, la loro spirale interna rimarrà visibile e faciliterà la scelta al momento di indossarli.

Per quanto riguarda invece i calzini, sono ancora più semplici da riporre, poiché basterà piegarli uno sopra l’altro e seguire il medesimo procedimento.

I modelli bassi possono essere piegati su due strati, mentre quelli alla caviglia in tre oppure quattro parti, così da formare un rettangolo, risparmiando spazio e facendo diventare gli elastici allungati un lontano ricordo.

Come far durare più a lungo i collant

A causa del materiale di cui sono composti, i collant sono senza dubbio le calze più fragili e per tale ragione richiedono qualche attenzione in più rispetto a quelle di cotone. Innanzitutto è bene proteggere le parti delicate quando vengono indossati (punta dei piedi e talloni) attraverso l’uso di fantasmini o salva punta. Questi oggetti evitano infatti lo sfregamento contro unghie di mani e piedi, calzature, gioielli e parti sporgenti di mobili.

Quando arriva il momento di conservarli nell’armadio, si consiglia di collocarli all’interno della confezione oppure in un sacchetto alimentare per freezer, in modo da prevenire strappi e smagliature. Inoltre, al fine di non confonderli con gli altri indumenti, si rivela alquanto saggia la decisione di riporre i collant tutti insieme in un’unica scatola.

Come lavare le calze per farle durare a lungo

Un lavaggio delle calze a regola d’arte viaggia di pari passo con la conservazione. Il primo consiglio consiste nel lavarli appena tolti, evitando dunque di lasciarle tra i panni sporchi per giorni interi con il rischio che si sciupino.

Un altro accorgimento è quello di non mischiare mai colori diversi nella bacinella oppure nella lavatrice, diversamente si rischiano spiacevoli scambi cromatici. Infine, per evitare di disperdere gli indumenti all’interno delle guarnizioni dell’elettrodomestico, è necessario utilizzare le apposite mollette accoppia calzini.

Ti potrebbe interessare...

Altro in:Come fare per

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *