Insonorizzare una parete
Milady Home

Insonorizzare parete e isolare acusticamente la casa: le migliori soluzioni

Insonorizzare una parete dai rumori

Se abitate in una strada molto trafficata o vicino alla quale ci sono locali della “movida”, scuole o altri edifici molto frequentati o semplicemente se avete dei vicini troppo rumorosi, potrebbe essere indispensabile per voi insonorizzare le pareti esterne e, in alcuni casi, anche quelle interne. In particolare, alcune stanze, come lo studio o la camera da letto, possono avere bisogno di un “trattamento speciale”, di essere completamente isolate dal resto della casa per garantire il massimo silenzio all’interno di esse, consentendoci di lavorare, studiare o dormire senza essere mai disturbati da rumori molesti che possono venire dall’esterno o dall’interno della nostra stessa casa.

Quello che è importante capire prima di insonorizzare una parete è che non si può procedere da soli, magari acquistando dei pannelli fonoisolanti e appiccicandoli al muro già esistente pensando che questo sia sufficiente per isolarlo. È assolutamente indispensabile rivolgersi a persone esperte del settore, che sappiano dove mettere le mani e come procedere. Facciamo nostri i consigli di Sorgedil, che si occupa dell’insonorizzazione di qualsiasi tipo di locale applicando tecniche avanzate e garantendo la massima sicurezza ed efficacia.

Insonorizzare una parete

Per insonorizzare parete, pavimento e/o soffitto di una stanza bisogna tenere conto prima di tutto di due regole fondamentali:
– occorre annullare qualsiasi ponte acustico;
– bisogna lasciare aria nelle intercapedini.

Infatti, come spiegano gli esperti di Sorgedil, non bisogna mai dimenticare che l’energia di un’onda sonora è moto difficile da schermare e l’unico modo per riuscirci è quello di evitare che ci sia un ponte acustico e che permetta all’onda sonora di diffondersi. Per questo motivo occorre lasciare una camera d’aria tra la parete già esistente e una nuova controparte che viene creata appositamente per isolare acusticamente la stanza.

Come insonorizzare una parete esterna o interna

Per ottenere una perfetta insonorizzazione bisogna dunque creare una nuova parete che sia disaccoppiata da quella già esistente perché non devono esserci ponti acustici tra le due pareti, esse non devono assolutamente toccarsi. È per questo che attaccare dei pannelli fonoassorbenti e fonoisolanti alla parete già esistente non serve a niente e al massimo può solo attutire un po’ il rumore, ma di certo non è sufficiente per eliminarlo.

Serve una nuova controparete con una struttura di metallo interna che la sostenga e inoltre stare ben attenti a isolare i punti di contatto che questo muro ha con le altre pareti, con il soffitto e con il pavimento, solo in questo modo le onde sonore saranno schermate e non si propagheranno nella stanza.

Isolamento acustico pareti interne: come procedere?

Abbiamo dunque capito che non possiamo procedere da soli all’insonorizzazione della nostra casa o di una stanza del nostro appartamento, ma abbiamo bisogno di persone esperte che ci aiutino prima di tutto a capire quali sono i muri da insonorizzare ed eventualmente se serve procedere anche con l’insonorizzazione del pavimento e del soffitto. Serve uno studio accurato di come è fatta la stanza da isolare acusticamente prima di poter procedere.

Bisogna anche tenere conto di un altro elemento: se a fare rumore sono i vicini di casa, non potete pretendere che siano loro a pagare le spese per l’insonorizzazione del vostro appartamento. Purtroppo non c’è alcun obbligo normativo, quindi se siete così sfortunati da avere dei vicini rumorosi, sappiate che, se volete stare meglio, dovete occuparvi direttamente voi dell’isolamento acustico della vostra abitazione.

Insonorizzazione parete: a quale prezzo?

E quanto costa l’insonorizzazione di una parete o di tutta una stanza? L’unico modo per sapere quanto vi ritrovereste a spendere è farvi fare un preventivo. Ma la buona notizia è che aziende come Sorgedil vi fanno avere istantaneamente il preventivo, basta inserire delle semplici indicazioni, ossia: indicare da che tipo di rumore va isolata una parte (per esempio scarichi d’acqua, voci della tv ecc.); indicare altezza e larghezza della parete; indicare il numero di prese elettriche presenti; indicare il piano a cui si trova l’abitazione. In questo modo si potrà ottenere rapidamente un preventivo specifico per la propria situazione e sapere quanto costa vivere finalmente senza rumori molesti.

Ti potrebbe interessare...

Altro in:Milady Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *