Come scegliere la biobanca per la conservazione del cordone ombelicale

Consigli utili per scegliere la biobanca più adatta.

Scelta biobanca per conservazione condone ombelicale

Nel momento in cui i futuri genitori hanno preso la decisione di conservare le cellule staminali cordone ombelicale, dovranno anche stabilire a quale biobanca affidarsi.

Si tratta di una decisione molto importante, poiché la raccolta del campione di sangue cordonale può avvenire solo al momento della nascita.

Le biobanche adibite alla conservazione del cordone ombelicale sono molte, e la qualità del servizio che offrono cambia da una struttura all’altra.

Come scegliere, quindi, la biobanca più adatta alle proprie esigenze?

Tra i parametri da valutare al primo posto c’è sicuramente la quantità di trapianti fatti e di campioni conservati, poiché ciò è indice dell’esperienza e della capacità della biobanca di conservare in modo corretto il campione di sangue cordonale. Bisogna considerare anche le certificazioni di rilievo e di qualità, tra cui la più importante è la Good Manufacturing Practice (GMP): riconosciuta a livello internazionale, impone che si rispettino rigorose procedure operative affinché la qualità dei prodotti che saranno usati clinicamente sia massima.

Una banca del cordone ombelicale deve essere competente in materia di scienza e avere un Comitato Scientifico esperto, la cui competenza sia dimostrabile analizzando la quantità e la qualità delle pubblicazioni scientifiche fatte dai suoi membri.

Quando si sceglie una biobanca, è necessario accertarsi che questa offra al cliente delle misure tutelari sia legali sia per il patrimonio.

Sarebbe opportuno che il contratto che si propone sia di diritto italiano e che rispetti sia le norme fiscali italiane sia le leggi europee di riferimento. È inoltre consigliato di verificare che sia presente una garanzia per conservazione del cordone ombelicale anche in caso di morosità della biobanca, tramite coperture assicurative.

Altri parametri che denotano la qualità di una biobanca sono: offerta tutto l’anno di un servizio no stop, presenza di una tutor dedicata che assista le famiglie nella gestione della parte burocratica, garanzia del diritto di recesso. La completezza e affidabilità di un servizio sono fondamentali per soddisfare aspettative ed esigenze di futuri mamme e papà.

Per maggiori informazioni: www.sorgente.com

Prev H&M For Every Victory: la collezione sportswear in vendita da luglio 2016
Next L’importanza dei test di screening prenatale non invasivi

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!