Correttori posturali per adulti e bambini
Salute

Correttori posturali: a che cosa servono e dove trovarli per grandi e bambini

Correttori posturali per adulti e bambini

Chi conduce una vita sedentaria, passa molto tempo davanti al computer e altri device, può incorrere in problemi posturali che hanno conseguenze negative da molti punti di vista: mal di schiena, infiammazione della cervicale e dolori diffusi. Ma anche dal punto di vista estetico i guai non mancano, perché una postura sbagliata alla lunga porta a farci sembrare ingobbiti.

E non siamo solo noi adulti ad avere problemi posturali, ma anche i bambini, sui quali è importante intervenire subito per evitare guai più seri durante la crescita. Ma come fare? Sia per grandi sia per piccini la soluzione è da trovare nei correttori posturali come quelli che si possono trovare su www.bracesy.it. Si tratta di supporti per la schiena costituiti da due barre di alluminio che consentono di avere un migliore allineamento della colonna vertebrale. Sono realizzati con tessuti morbidi e hanno dei fori traspiranti nelle cinghie. Ovviamente sono regolabili in modo da adattarli al meglio al proprio corpo.

Postura sbagliata? I correttori posturali la migliorano in poche settimane

Basta indossare i correttori posturali per poche ore al giorno (da una a quattro ore) per alcune settimane e si potrà avere una postura migliore, perché la memoria muscolare si abituerà al tutore di supporto e in seguito anche non indossandolo la schiena assumerà la posizione corretta e tutta la silhouette risulterà migliorata, perché spesso incurvare troppo la schiena porta anche ad avere la pancetta.

I correttori si possono indossare durante le ore di lavoro oppure nei momenti di relax passati davanti alla tv o mentre si usano device elettronici come smartphone e tablet, che spesso ci costringono a piegare troppo il collo e la schiena. Anche mentre si cucina spesso si tende a ingobbirsi e dunque può essere un buon momento per usare il correttore.

Ma i correttori posturali si possono usare anche mentre si fa sport, come corsetta e passeggiata a passo svelto, perché impediscono di piegarsi e quindi aiutano a tenere le spalle indietro, nella posizione più adatta alla camminata o al jogging. Ci sono poi sport come l’equitazione, la danza classica, la ginnastica, in cui una buona postura è indispensabile, per questo un correttore può aiutare a trovare la posizione giusta e a rafforzare i muscoli della schiena e delle spalle, riducendo così i rischi di lesioni.

Tutori posturali pediatrici per bambini

Quando ci si accorge che il proprio figlio sta cominciando a inarcare un po’ troppo la schiena in avanti è meglio intervenire subito, perché la postura sbagliata può danneggiare la crescita e far insorgere problemi gravi non solo alla schiena, ma anche alle gambe.

I tutori posturali pediatrici sono studiati appositamente per i bambini che hanno bisogno di un raddrizzaspalle per crescere bene e prevenire disturbi come scoliosi o cifosi. Soprattutto in questo periodo in cui è difficile permettere ai bambini di fare sport può essere utile ricorrere all’uso di un correttore della postura da far usare durante le lunghe giornate passate davanti al computer o sui libri. Sui più piccoli prima si interviene e meglio è.

Ti potrebbe interessare...

Altro in:Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *