Creare biglietti d’invito originali per una festa di compleanno (o altra festa)

Biglietti di invito originali per feste

Tra pochi giorni è il vostro compleanno, oppure si sta avvicinando quella grande festa che avete sempre voluto fare per festeggiare il fidanzamento o il matrimonio. All’improvviso, ecco il panico: come faremo ad invitare tutti gli amici, i parenti e le persone che vogliamo siano presenti con un modo più divertente, indimenticabile e originale, di quello che ci farebbe ricorrere all’anonimato di una email o di un messaggio via WhatsApp? Forza, è il momento di sguinzagliare la fantasia e pensare a qualcosa di personale che faccia strabuzzare gli occhi ai vostri amici. Quindi, prima di tutto pensiamo alle cose pratiche: tutti su quei siti internet che si occupano di cancelleria – un nome? Buste.com – e procuriamoci la materia prima. Cartoncini colorati, di vari formati e buste, e poi via: spremere le meningi!

Abbiamo detto che il primo punto da considerare nei biglietti d’invito è: evitare l’anonimato. Quindi, una prima idea può essere quella di scrivere a mano l’invito. Certo, dipende dal numero di persone a cui esso va rivolto, ma indubbiamente trovarsi un invito vergato dalla nostra calligrafia (non è necessario avere la mano di un amanuense, è sufficiente che la nostra calligrafia sia leggibile!) darà subito una piacevole idea di intimità e calore che un foglio scritto a macchina o al computer non potrebbero mai dare. Se però non vi sentite troppo confidenti nella leggiadria della vostra mano, potete scegliere un’altra via, ovvero quella del collage. Si potrebbero ritagliare singole lettere da giornali o libri e con esse comporre la frase di invito. Naturalmente in questo caso è buona norma non fare una frase troppo lunga. L’idea del collage però è sfruttabile anche per un’altra idea. Potreste ritagliare foto o immagini che ritraggono oggetti indissolubilmente legati a voi e alla persona invitata (per esempio che ricordano una vacanza fatta assieme o un evento a cui avete partecipato) e comporre una sorta di “memoria storica” della vostra amicizia, che nello stesso tempo racconterebbe la forza del vostro legame con quella persona.

Ancora a proposito di fotografie. Oggi che la tecnologia digitale ci permette di scattare migliaia di foto dal nostro telefonino, potreste stamparne qualcuna che ci ritrae con l’invitato, o con un gruppo di persone che vorreste invitare alla festa, e con essa realizzare il biglietto d’invito. Anche qui: internet ci aiuta ed esistono numerosi siti cui inviare, al limite, la foto desiderata e poi far confezionare direttamente a loro il biglietto d’invito.

Un’altra idea, magari più complicata da realizzare ma di sicuro effetto. Se il luogo in cui festeggeremo è un luogo che ha una storia per noi e qualcuno degli invitati, si potrebbe semplicemente scrivere sul biglietto d’invito un indizio speciale che lega noi e quella persona nel ricordo. Per esempio, a un invitato si potrebbe scrivere qualcosa del tipo: “Ci vedremo il giorno XXX nel luogo in cui qualche anno fa hai chiesto il numero di telefono al cameriere”, e a un altro: “Ci vedremo il giorno XXX in quel ristorante in cui hai prestato il tuo ombrello alla persona che aveva un colloquio di lavoro nella tua stessa azienda mentre fuori diluviava”: basta avere una buona memoria.

Insomma, vale la pena usare la fantasia. Vedrete, con i nostri consigli, il vostro biglietto d’invito non passerà certo inosservato!

Prev Perché le candele di cera di soia sono una scelta green? Parla l'esperto
Next Sindrome feto-alcolica: cause, conseguenze e test da fare

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment