Curare l’igiene del bagno con prodotti di qualità

Pulire il bagno con prodotti giusti

Nulla è più importante del mantenimento di un ottimo stato di igiene e pulizia all’interno del servizio igienico: e per ottenere questo risultato, è essenziale scegliere i migliori prodotti disponibili sul mercato.

Pulire accuratamente ogni superficie del bagno

Tanto a casa quanto in ufficio, curare la pulizia e l’igiene degli spazi occupati dalle persone è un aspetto imprescindibile per assicurare il massimo confort a coloro i quali debbano trascorrere del tempo in vostra compagnia, magari necessitando pure di usufruire del servizio igienico, vero e proprio specchio dell’attenzione rivolta verso il benessere delle persone. Ogni bagno si contraddistingue per la sua unicità, magari perché è stato realizzato con materiali particolarmente pregiati, o ancora, perché al suo interno si trovano elementi di arredo molto diversi tra di loro: e in entrambi i casi, è essenziale procurarsi tutto il necessario per riuscire a svolgere in maniera accurata le pulizie, in modo tale da offrire il massimo confort. D’altro canto, ci sono superfici che sono particolarmente delicate e pregiate da non poter essere trattate in maniera sbrigativa ed approssimativa, giacché potrebbero danneggiarsi: pensiamo, ad esempio, ai lavandini in vetro temperato o ai supporti degli stessi in legno massello, che necessitano di una cura particolare. Per igienizzare correttamente queste superfici, dovreste evidentemente procurarvi una delicata spugna da bagno tramite la quale eliminare eventuali residui di sporco senza aggredire questi materiali, che per essere conservati correttamente non possono essere puliti in modo approssimativo.

Scegliere i prodotti per le pulizie

Oltre agli accessori che usate per le pulizie – come panni, strofinacci e spugne – evidentemente dovreste selezionare con la stessa meticolosità pure le sostanze che andate a usare per eliminare eventuali aloni, macchie o residui di sporcizia all’interno del vostro bagno. Ad esempio, un anticalcare andrebbe usato unicamente sulle ceramiche, evitando di spruzzare lo stesso anche sulla rubinetteria: la cromatura presente sui rubinetti, infatti, con il passare del tempo potrebbe deteriorarsi, con il risultato che potreste persino consumarla, rendendo visibile la parte in ottone. Alcuni prodotti in crema, infatti, consentono di eliminare le tracce di calcare e di sporcizia dai rubinetti senza rovinare l’aspetto degli stessi, che in questo modo si conservano esteticamente impeccabili nel tempo. Allo stesso modo, per rimuovere correttamente le macchie che si formano sulle pareti di un box doccia, potreste scegliere qualche prodotto meno aggressivo, aiutandovi con un lavavetri per rimuovere l’acqua usata in eccesso, in maniera tale da evitare che si formino quei fastidiosi ed antiestetici aloni, i quali vanificano spesso i vostri sforzi per rendere impeccabile il bagno.

L’importanza di mantenere un corretto livello di igiene in bagno

Pulire correttamente e a fondo il servizio igienico non è unicamente una questione di natura estetica – per quanto evidentemente usare un bagno disordinato sia un’esperienza spiacevole – bensì, è pure un modo intelligente per promuovere attivamente l’igiene e la salubrità, due aspetti particolarmente rilevanti, soprattutto negli ambienti professionali, dove transitano tantissime persone. Il bagno, d’altro canto, è il luogo in cui gl’individui si prendono cura della propria igiene intima e, ancora, dove – soprattutto durante la stagione invernale – comincia la prevenzione della diffusione di influenze ed altri malanni stagionali, tramite un gesto semplice ma utilissimo qual è il lavarsi le mani. Per far sì che queste buone abitudini si concretizzino poi in un’effettiva prevenzione della diffusione di inutili microbi, tuttavia, è importante accertarsi di pulire ogni superficie, non focalizzandosi unicamente sulle ceramiche e, soprattutto, adottando soluzioni veramente igieniche per quanto riguarda gli asciugamani, veri e propri ricettacoli di batteri. Anche l’uso di appositi cestini può facilitare notevolmente questo compito – soprattutto laddove usiate delle salviette di carta usa e getta – consentendo peraltro lo smaltimento ordinato e decoroso di fazzoletti, assorbenti e tutti quei rifiuti che normalmente vengono prodotti all’interno di un servizio igienico.

Prev Smettere con il junk food? Bene, ma occhio alla crisi d'astinenza
Next "Warhol&Friends" in mostra a Bologna fino a febbraio 2019

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment