Depressione post-partum più probabile per mamme stressate in gravidanza

La depressione post-partum può compromettere lo sviluppo cognitivo dei figli.

Se una donna incinta è troppo stressata in gravidanza è molto più probabile che sia poi colpita dalla depressione post-partum, una malattia che può avere effetti dannosi anche sui figli, perché può comprometterne lo sviluppo cognitivo e sociale e aumentare il rischio che soffrano di ansia e depressione.

Il collegamento tra stress cronico in gravidanza e depressione post-partum è stato illustrato al recente Neuroscience 2012, il meeting annuale della Society for Neuroscience che si è tenuto a New Orleans.

La dottoressa Benedetta Leuner e la sua équipe della Ohio State University hanno illustrato la loro ricerca condotta su delle topoline.

Una parte delle topine incinte è stata sottoposta a stress, l’altra no. Dopo il parto è emerso che le topine stressate manifestavano i classici sintomi delle mamme con depressione post-partum, con una scarsa attenzione verso la prole.
Le topine che invece non erano state stressate hanno avuto un aumento dei collegamenti delle cellule cerebrali nelle regioni associate all’apprendimento, alla memoria e all’umore. In pratica erano molto più attente ai cuccioli e dopo essere state separate da loro per 30 minuti se ne prendevano subito cura raccogliendoli e alimentandoli, tenendoli sempre vicini.
Le mamme stressate, invece, dopo la separazione continuavano a lasciarli sparsi per la gabbia e li nutrivano molto meno di frequente.

Prev Emporio Armani ha aperto un punto vendita a Bari
Next Al Simposio della Confraternita di Valdobbiadene tante idee per uscire dalla crisi della ristorazione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!