Dianna Agron dal Giffoni FF a trend topic su Twitter

I fan scatenati fanno diventare una sua frase un tormentone.


Dopo la sua partecipazione al Giffoni Film Festival, dove ha ritirato un premio, ha partecipato a un panel di discussione, ma soprattutto ha firmato tanti autografi, Dianna Agron è oggi al centro dell’attenzione perché tutti i blog parlano di lei, ma soprattutto i suoi fan l’hanno fatta rientrare tra i trend topic di Twitter con l’hashtag #DiannaIsOurBambina.

In molti, infatti, sono rimasti colpiti dal tentativo di Dianna Agron di parlare italiano mentre raccontava del suo personaggio Quinn Fabray in Glee e del fatto che se fosse stata al suo posto e avesse avuto un bambino o una bambina così giovane non sa cosa avrebbe fatto. Dianna ha detto proprio “If I had a bambino or bambina”, ecco allora che adesso i suoi fan la chiamano affettuosamente “bambina”.

Prima di ritornare sul set di Glee (il suo personaggio ci sarà ancora anche se si è diplomato), Dianna Agron ha un impegno molto importante da affrontare: è già arrivata a Parigi per iniziare le riprese di Malavita, il nuovo film di Luc Besson che la vedrà al fianco di Robert De Niro.

Con lei a Giffoni c’era anche il suo fidanzato Henry Joost, giovane ma già molto apprezzato regista.

Su Twitter i ragazzi che l’hanno potuta vedere dal vivo hanno affermato con entusiasmo di essere stati colpiti dalla sua bellezza, ma allo stesso tempo dalla sua disponibilità. Si è infatti fermata a firmare autografi per molto tempo, cercando di soddisfare il maggior numero di richieste possibili.

Durante il panel, Dianna ha confessato che le sue attrici preferite da cui cerca di trarre ispirazione sono Audrey Hepburn, Grace Kelly e Sophia Loren, donne dal fascino intramontabile, amate soprattutto per la loro eleganza e la loro grazia. E parlando di grazia ed eleganza Dianna è certamente sulla buona strada…

Prev 30 minuti di movimento al giorno indispensabili per chi fa vita sedentaria
Next NYX Cosmetics lancia l'eyeliner con impugnatura ergonomica: The Curve

1 Comment

Leave a Comment