Dina Goldstein e il nuovo progetto “In the Dollhouse”: povera Barbie!

Barbie ha problemi coniugali con Ken, chiaramente omosessuale.


Dina Goldstein colpisce ancora! Anche il suo nuovo progetto, In The Dollhouse, ha cominciato a fare il giro del mondo, proprio come è avvenuto con Fallen Princess, che l’ha resa famosa in tutto il web e non solo dal 2009 in poi.

Se gli scatti di Fallen Princess ci facevano vedere Cenerentola alcolizzata, Biancaneve con troppi figli e un marito sfaticato, Raperonzolo calva per la chemioterapia, Cappuccetto Rosso grassa per la dipendenza dal junk food, la Bella Addormentata in un ospizio e la Bella, senza la Bestia, dal chirurgo estetico, questa volta la “vittima” della fotografa canadese è la regina delle bambole, Barbie.

Essendo un marchio registrato, la Goldstein la chiama semplicemente B, ma ovviamente si capisce subito che si tratta della bambola della Mattel.

Le foto che compongono In The Dollhouse sono veramente divertenti: ci fanno vedere una Barbie disperata per l’omosessualità del marito Ken. I due vivono in una casa tutta rosa, piena di cuoricini e a letto leggono riviste femminili (entrambi!). Barbie appare sulla copertina della rivista che sta leggendo, ma dietro gli occhiali da vista, lo sguardo è preoccupato per l’atteggiamento del suo compagno Ken, vanitoso quando si guarda allo specchio in bagno o si depila ed effeminato al punto da indossare i tacchi a spillo a colazione.

A cena la povera Barbie rimane da sola e di notte sognano entrambi di fuggire con un altro uomo. A un certo punto Ken un altro uomo, biondo e aitante, lo trova per davvero e la povera Barbie arriva al punto di tagliare i suoi lunghi e bellissimi capelli e vestirsi da maschio per attirare le attenzioni del suo compagno, ma non c’è niente da fare e alla fine… perde la testa!

La modella nei panni di B è Reghan Blake, mentre K è interpretato da Nathaniel Campbell.
Sul sito inthedollhouse.net si possono vedere anche divertenti foto e il video del making of, che vedete anche qui sotto dopo la fotogallery, realizzato da Lisa Wu.

Dina Goldstein, che vive a Vancouver con il marito Jonas, le figlie Jordan e Zoe e il cane Taco, viaggia spesso per lavoro e collabora con agenzie per la realizzazione di servizi fotografici per campagne pubblicitarie e riviste. È stata insignita di numerosissimi premi.

Prev Su Facebook l'app per la cover personalizzata di Dior Addict
Next Roberto Capucci alla mostra Ciak al Castello Odescalchi di Bracciano

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!