Durante le feste natalizie si ingrassa di mezzo chilo (in media): ecco come evitarlo

Evitare di ingrassare durante le feste natalizie

Che durante le festività natalizie si ingrassi è risaputo, tanto che ci sono degli studi che dimostrano che, in media, si prende mezzo chilo di peso e nella maggior parte dei casi non si riesce a smaltirlo più.

Tra cenoni, pranzi, visite ai parenti e agli amici con tanto di dolcetti tipici e, più in generale, il tipo di cibo che si mangia da Natale all’Epifania (grasso e dolce), ingrassare è praticamente inevitabile, tuttavia ci sono degli accorgimenti che, se seguiti alla lettera, ci evitano di dover allargare i pantaloni…

I ricercatori del The Bronfenbrenner Center for Translational Research presso la Cornell University hanno pubblicato sul magazine USA “Psychology Today” una lista di suggerimenti da seguire.

1) Fare attività fisica equivalente: prima di tutto, bisogna muoversi. Le feste non vanno trascorse interamente a tavola. In generale, per non ingrassare occorre bruciare almeno 1500-2000 calorie a settimana facendo attività fisica, ma nel periodo delle feste, per compensare il fatto che si mangia di più e peggio, occorre fare un po’ più di attività fisica. A questo proposito esiste una tabella, redatta dalla dottoressa Shirley Cramer della Royal Society of Public Health a Londra, che dice esattamente come bruciare le calorie dei diversi tipi di alimenti ingurgitati. Per esempio, per bruciare le calorie di una barretta di cioccolata servono più o meno 42 minuti di camminata o 22 minuti di corsa. Per una porzione di dessert occorre camminare per 48 minuti o correre per 25 minuti. Si può distribuire l’attività equivalente nel corso della giornata. Non bisogna per forza fare jogging, ma basta cambiare alcune abitudini: parcheggiare più lontano, prendere le scale invece dell’ascensore, passeggiare durante la pausa pranzo.

2) Tenere un diario alimentare in cui registrare tutto quello che si mangia con le relative calorie. Questo serve non solo a tenere sotto controllo le calorie, ma anche l’apporto di tutte le sostanze che servono al nostro organismo. Dal diario alimentare possiamo, per esempio, capire se abbiamo assunto abbastanza ferro o calcio e se abbiamo bisogno di integratori. È sempre una buona abitudine tenere un diario del genere, ma nel periodo delle feste diventa… vitale! Ovviamente anche pesarsi ogni giorno può essere d’aiuto per tenere il peso sotto controllo.

3) Mangiare sano tra una festa e l’altra: se sappiamo che il 24-25-26 dicembre, il 31 dicembre e l’1e 6 gennaio saremo praticamente costretti a ingozzarci, perché magari siamo ospiti di genitori, suoceri e altri parenti-amici particolarmente bravi in cucina o se siamo noi stessi a cucinare e a ospitare gente a casa, dobbiamo sforzarci di mangiare sano (e magari con un minor apporto calorico rispetto al solito) negli altri giorni. Tra Natale e Capodanno e tra Capodanno e l’Epifania possiamo incrementare il consumo di frutta e verdura, mangiare più leggero per compensare i pranzi e le cene dei giorni di festa.

Prev Cute aggression: l'aggressività tenera per bimbi e cuccioli ha basi scientifiche
Next Kalsarikänni, ossia oziare come i finlandesi per combattere lo stress...

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment