Fiori o cioccolatini? Eccoli insieme in Rose of the Dolomites

Le deliziose praline al cioccolato di Loacker. Ecco la recensione.


Pochi giorni fa nella redazione di Milady Magazine è arrivata una scatola di cioccolatini e siccome ci sono piaciuti molto, ne facciamo una sorta di recensione (come specifichiamo spesso: non siamo state pagate per questo!!!), perché riteniamo che possa essere un’idea utile per i ritardatari che devono ancora comprare un pensierino per San Valentino.

In realtà i cioccolatini di cui vi stiamo per parlare, ossia le praline Rose of the Dolomites di Loacker, possono rivelarsi molto utili anche per non presentarsi a mani vuote quando si è stati invitati a pranzo o a cena da qualcuno.
Più che dei cioccolatini possiamo definirli dei dolcetti, perché sono abbastanza grandi e il ripieno è molto variegato. Il gusto che prevale è quello della crema alla nocciola, che è accompagnata da granella di nocciole tostate. Sono morbidi, quindi perfetti anche per chi magari ha problemi con i dentini…

La crema e la granella si poggiano su un wafer e il tutto è ricoperto dal cioccolato fondente o al latte e la forma della pralina è veramente molto, molto, molto bella. Insistiamo su questo punto perché anche l’occhio vuole la sua parte e in questo caso trova piena soddisfazione.

Anche la scatola è carinissima, un elegante cofanetto color bronzo dentro al quale sono confezionate una a una, in una pellicola salva-freschezza, 14 praline per un totale di 175 grammi.
Noi abbiamo assaggiato la variante Dark Noir, con la copertura di cioccolato fondente, che entrambe amiamo, ma per chi preferisce il cioccolato al latte c’è anche quella versione (che si chiama Original).
Il prezzo è di 4,84 euro e si fa una bella figura se si vuole fare un regalo (anche a se stesse!).

Gli ingredienti sono tutti di alta qualità e si sente, e poi c’è la garanzia Loacker che non usa grassi idrogenati, aromi artificiali, coloranti o conservanti. L’unica pecca è che non abbiamo trovato l’indicazione delle calorie, per questo a volte siamo tentate di mangiare due-tre praline una dopo l’altra!

Lucia Resta e Lory Pasticcio

Prev Gli smalti Artistic Colour Gloss arrivano in Italia
Next Concorso per Cuochi dilettanti: Premio Marietta 2013, aperte le iscrizioni

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!