First Warning Systems Bra: il reggiseno che troverebbe il tumore al seno

Dai test è risultata un’accuratezza del 70%.

La Lifeline Biotechnologies ha creato il First Warning Systems Bra, un reggiseno che a guardarlo sembra un normale reggiseno per fare sport, che invece ha un’utilità in campo medico perché, grazie a 16 sensori, se indossato per almeno 12 ore consecutive, può rivelare la presenza di un tumore.

In pratica, i sensori individuano i cambiamenti di temperatura corporea che possono essere significativi perché legati a un maggiore afflusso di sangue verso i tessuti tumorali. Il reggiseno sarebbe in grado di scovare anche la posizione delle cellule tumorali.
Dopo averlo indossato per il giusto periodo, verrebbe portato dal medico che esaminerebbe i dati registrati.

Il costo di questo reggiseno sarà di circa 700 euro e potrebbe arrivare sul mercato entro un paio di anni al massimo.
I medici già mettono in guardia sul fatto che questo reggiseno non può sostituire la mammografia. Dai test effettuati su 650 donne è risultata un’accuratezza del 70% dopo il confronto tra i dati raccolti dal reggiseno e i test diagnostici standard.

Secondo il ministero della Salute le tecniche di termografia a infrarossi sono solo complementari alle tecniche diagnostiche complementari, ma non possono sostituirle completamente.
D’altronde il nome stesso scelto per questo prodotto avverte che si tratterebbe solo di un “primo” avvertimento, che andrebbe certamente approfondito con esami più specifici.

Prev Forms & Curves, i collant curvy di Pierre Mantoux
Next Staminali cordonali: come si raccolgono e quanto a lungo si conservano?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment