George Clooney arrestato (e rilasciato): stava protestando per il Sudan

L’arresto è avvenuto a Washington durante una manifestazione davanti all’amabasciata sudanese. Rilasciato poche ore dopo.

George Clooney ha partecipato a una manifestazione di protesta davanti all’ambasciata del sudanese di Washington insieme a suo padre Nick e ad alcuni parlamentari, ma è stato arrestato.

Il famosissimo attore ha di recente viaggiato in Sudan e tornato negli Usa, si è presentato davanti alla Commissione Affari del Congresso per fare rapporto sulla situazione del Paese africano il cui presidente, Omar al-Bashir, è accusato di provocare una crisi umanitaria al confine con il Sud Sudan bloccando il cibo e gli aiuti destinati alla popolazione colpita dalla guerra in corso nella regione.

Di recente Clooney è stato anche ricevuto da Barack Obama alla Casa bianca e dal segretario di Stato Hillary Clinton per parlare di ciò che ha visto nel suo recente viaggio.

La star di Hollywood ha espressamente detto che se non sarà intrapresa alcuna azione nei prossimi tre mesi al confine tra Sudan e Sud Sudan c’è il serio rischio di un vero e proprio disastro umanitario.

Le autorità gli hanno chiesto per tre volte di andare via, ma lui e i suoi compagni di protesta non si sono arresi.
Un portavoce dei servizi segreti ha detto che Clooney, al momento dell’arresto, è stato collaborativo.
L’attore e regista è stato rilasciato poche ore dopo l’arresto e ha parlato con la stampa rimarcando la sua preoccupazione per la situazione che ha visto in Sudan.

Foto Ansa e People. Qui di seguito quelle del rilascio (Il Post)

Prev Mido 2012: un'occhiata all'eyewear-trend
Next Curvy vs skinny: evviva la taglia 44!

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!