Gli italiani non usano l’80% degli abiti che comprano

Guardaroba sprecato

Quante volte perdiamo un po’ il senso della realtà mentre facciamo shopping? Troppe… e forse la diffusione degli acquisti online fa aumentare il pericolo di acquistare qualcosa che in realtà non ci sta affatto bene o che non ci piace, anche se in foto sembrava perfetto per noi. E la pigrizia ci impedisce di effettuare il reso e ci fa ritrovare con un guardaroba strapieno con un’alta percentuale di abiti inutilizzati. A quanto ammonta questa percentuale? A quanto pare per gli italiani è dell’80%.

Questo dato emerge da uno studio condotto da Movinga, società tedesca di traslochi online, che ha effettuato un sondaggio tra 18mila famiglie di 20 diversi Paesi. Il sondaggio riguarda, in generale, la percezione individuale su quanto si possiede rispetto a quanto effettivamente si usa e fa parte di uno studio più ampio selle tendenze di rilocalizzazione. Ne è emerso che le persone non riescono a percepire la propria parte nei problemi globali relativi al consumo eccessivo e alla generazione di rifiuti.

Finn Age Hänsel, Managing Director di Movinga, ha fatto notare che “con gli oceani sempre più inquinati dalla plastica e l’industria della moda veloce fast fashion sempre più in espansione, è ora di iniziare a incoraggiare le persone a riconsiderare se hanno davvero bisogno di più roba”. Insomma, il problema grave non è avere il guardaroba che sta per scoppiare, come una nota scena di I Love Shopping, ma le conseguenze che hanno, su tutto il pianeta, lo spreco e l’accumulo compulsivo.

Prev Diete low carb? Per allungare la vita meglio un consumo moderato
Next Olio di cannabis: l'alleato contro le rughe

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment