AlimentazioneSalute

Gli spuntini più salutari da mangiare in smart working e quando navighi online

https://www.milady-zine.net/wp-content/uploads/2021/01/Spuntini-salutari-mentre-siamo-in-smart-working.jpg

Per caso avete già sentito parlare di “emotional eating”?
Qualcuno lo definisce cibo passatempo e si tratta di un meccanismo di compensazione che il nostro cervello pone in essere per regolare e ridurre le emozioni negative. In altre parole, è una sorta di spuntino perenne: una voglia continua di mangiucchiare snack dolci nei momenti di noia e sconforto, oppure quando si è particolarmente presi dal lavoro, dallo smart working, dai giochi digitali e dalla navigazione online su internet. Se tutto questo vi suona familiare, allora avete già sperimentato la forza irresistibile dell’emotional eating. Ecco allora quali sono le situazioni più ricorrenti in cui si mangia a perdifiato e le soluzioni giuste per sostituire gli spuntini con qualcosa di più sano.

Parlavamo di stati emozionali e delle situazioni ricorrenti in cui siamo completamente coinvolte online. Chat, giochi per smartphone, passatempi digitali e slot divertenti (trova ultimi titoli di slot machine proprio qui, magari quella dedicata alle streghette di Halloween o Gladiator, ispirata all’affascinante Russel Crowe) catturano la nostra attenzione e ci regalano momenti esilaranti perfetti da accompagnare con uno spuntino veloce. Soprattutto le slot dei casinò online ci appassionano con i loro rulli multicolor, i jackpot, le combinazioni vincenti, i jolly e le ambientazioni irresistibili ispirate ai temi fantasy, adventure, della Disney e dei film famosi.

Emotional eating in smart workingIl gioco ci stimola a sgranocchiare piacevolmente con una certa frequenza, ma con un minimo di attenzione e di determinazione possiamo sostituire gli alimenti dolci evitando di ingerire gli zuccheri che nel breve periodo generano quella sensazione di benessere fugace dovuta ad una reazione chimica per via della loro concentrazione nel sangue. Ecco allora come evitare questa fame perenne grazie ad una serie di consigli utilissimi che ci permettono di scegliere spuntini salutari e di seguire uno stile di vita che privilegia il vero fabbisogno energetico giornaliero.

Stili di vita e alimenti sani. Questa breve lista di suggerimenti può accompagnarci in ogni momento della giornata, a pranzo e cena, ma anche durante lo smart working a casa e il tempo libero trascorso su internet a leggere, chattare e giocare online. C’è poi una serie di alimenti sani e genuini da tenere sempre a portata di mano, soprattutto nei giorni più pigri trascorsi a casa. Eccoli tutti.

La regolarità dei pasti è fondamentale. Per questo è importantissimo farne cinque al giorno, purché siano leggeri a salutari. Del resto, questo vi aiuterà anche a mantenere una linea invidiabile. Possiamo suddividerli semplicemente così: colazione, spuntino del mattino, pranzo, spuntino del pomeriggio e cena. Se ancora non ne avete sentito parlare, ecco la regola dei cinque pasti al giorno con un elenco super dettagliato per volersi bene 365 volte all’anno.

Mangiare davanti al pc mentre si lavora

Frutta e verdura. Soprattutto quelle ricche di minerali e vitamine A e C utili a rafforzare le difese immunitarie e proteggere le vie respiratorie. A portata di mano allora agrumi freschi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie e poi verdure e ortaggi tra cui lattuga, radicchio, spinaci, broccoletti, cavoli, cavolfiori, pomodori e peperoni. Senza dimenticare nella dieta personale da scrivania anche alimenti ricchi di vitamina D tra cui frutta a guscio come mandorle, noci classiche e nuove varietà di noci. Tutto da consumare responsabilmente, of course!

Infine, sostituire i cibi ricchi di zucchero e di sale con yogurt o prodotti simili ricchi di probiotici bifidus, utili a prevenire la fame nervosa e a regolare il vostro intestino. Una bottiglietta da 33cl di acqua oligominerale sulla scrivania da lavoro o sul divano da tempo libero è un’altra preziosa alleata grazie alle invidiabili proprietà diuretiche. Che dire, addio agli spuntini junk food!

Ti potrebbe interessare...

Altro in:Alimentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *