I 6 cibi più salati da consumare con moderazione

L’American Heart Association ha stilato l’elenco dei cibi troppo salati.

Buono come il pane… un modo di dire molto diffuso perché in effetti il pane è uno dei cibi che piace di più alla maggior parte delle persone. Eppure è presente nella lista degli alimenti troppo salati stilata dall’American Heart Association.

Il sale, si sa, rende più saporito ogni piatto, ma purtroppo fa male al cuore e l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha suggerito di non consumarne più di 5 grammi al giorno in modo da limitare il rischio di ictus.

L’American Heart Association, che si preoccupa soprattutto dei problemi cardiaci, consiglia di mangiare con moderazione (moooolta moderazione nel caso degli ipertesi) i seguenti cibi:

– il pane, appunto, perché una sola fetta contiene 230 milligrammi di sodio, ossia il 15% della razione giornaliera raccomandata;

– la carne lavorata come i salumi, che ha un alto contenuto di sodio. Anche la carne bianca che è solitamente considerata light contiene 1.000 milligrammi di sodio a porzione;

– i panini e i sandwich, ossia la combinazione di pane e carne lavorata che può portare a ingurgitare anche più di 1.500 milligrammi di sodio in un solo colpo;

– il pollo, soprattutto quello che viene dal girarrosto e che viene spesso insaporito con molto sale quando basterebbero le sole erbe aromatiche per renderlo delizioso;

– i minestroni e le zuppe in scatola che hanno circa 900-1000 milligrammi di sodio;

– la pizza, che è buonissima, si sa, ma con due tranci abbiamo già assunto 700 milligrammi di sodio che aumentano in proporzione al condimento.

Prev Il fashion addicted digitale è il consumatore più evoluto
Next Le nuove Kimmidoll per l'autunno-inverno 2012 e l'App iKimmidoll

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment