Il 25 novembre è la giornata contro la violenza sulle donne in ricordo delle sorelle Mirabal

Nel 1960 tre donne coraggiose della Repubblica Dominicana furono uccise.

Il 25 novembre del 1960 Patria Mercedes, María Argentina Minerva e Antonia María Teresa Mirabal, tre sorelle della Repubblica Dominicana che lottavano per la libertà politica del loro Paese che era costretto a subire la tirannia di Rafael Leónidas Trujillo, vennero uccise brutalmente dalla polizia di regime.

Quel giorno le tre donne stavano andando, accompagnate dal loro autista Rufino de la Cruz, verso il carcere di Puerto Plata dove erano reclusi i loro mariti.

Sia le tre sorelle sia i loro consorti, infatti, facevano parte del Movimento 14 Giugno, che si opponeva alla tirannia di Rafael Leónidas Trujillo. Nel gennaio del 1960 il movimento venne scoperto e i suoi sostenitori incarcerati. Le sorelle Mirabal vennero liberate pochi mesi dopo, ma i loro mariti no e quel 25 novembre le tre donne caddero in un agguato mentre andavano a trovarli. La loro auto fu fermata dalla polizia trujillista mentre si dirigeva verso il carcere e sia loro tre sia l’autista furono portati in un campo di canna da zucchero e uccisi a bastonate. I corpi vennero poi rimessi nell’auto che venne fatta cedere da un dirupo, per far sembrare il tutto un incidente, tanto sul caso non avrebbe indagato nessuno.

Nel 1980, il 25 novembre, si tenne il primo Incontro Internazionale Femminista in Colombia e la data venne scelta proprio per ricordare le sorelle Mirabal.
In seguito molti altri Paesi hanno aderito alla commemorazione del 25 novembre che è stata internazionalizzata nel 1998 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha poi approvato l’anno seguente, il 17 dicembre 1999, la risoluzione 54/134 con cui il 25 novembre veniva dichiarata la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Sui fatti legati alle sorelle Mirabal è stato pubblicato il libro Il tempo delle farfalle, nel 1995, scritto dalla dominicana Julia Álvarez e nel 2001 dal libro è stato tratto il film In The Time of The Butterflies in cui Salma Hayek interpreta il ruolo di Minerva Mirabal.

“Mariposas”, che significa appunto “farfalle”, è il nome in codice che Minerva e María Teresa usavano quando facevano parte del Movimento 14 giugno. Proprio le farfalle, simbolo di libertà, sono indissolubilmente legate al ricordo delle tre sorelle e la libertà dalla violenza è ciò che auguriamo a tutte le donne vittime di violenze di qualsiasi tipo, che siano fisiche o psicologiche, subite in casa o sul lavoro.

Prev Le nuove Kimmidoll per l'autunno-inverno 2012 e l'App iKimmidoll
Next Ecco le due nuove Barbie ispirate a Elizabeth Taylor

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!