Il palazzo del Viceré, l’addio dell’impero in un film

Gurinder Chadha filma la storia della partizione fra India e Pakistan, 70 anni fa.

Il Palazzo del Viceré - Trailer e recensione

Il palazzo del Viceré sta iniziando la sua opera di smantellamento, senza ancora aver visto l’imperatrice Vittoria in 300 anni di storia. L’impero britannico sta per finire e toccherà al nuovo viceré Lord Mountbatten guidare l’India in questo delicato periodo.

Un’India che non può apparire più decisa: le fratture fra musulmani, induisti e sikh rendono il passaggio alla democrazia quasi del tutto impossibile. Non solo gli insegnamenti della non violenza di Gandhi rimangono inascoltati e fra le tre fazioni scoppiano gli (inevitabili) scontri.

La “partizione” dell’India è alla base di questi scontri: Gandhi vorrebbe che la sua India restasse unita e pacifica, mentre il Pakistan (musulmano) di Ali Jinnah vorrebbe la separazione. Gli scontri non restano solo fuori dal palazzo del viceré in smantellamento, ma coinvolgono anche il personale: oltre 500 persone dovranno scegliere a quale dei due Paesi appartenere. A peggiorare le cose, la storia d’amore fra il punjabi induista Jeet e la bella musulmana Aliaa.

Quella della partizione dell’India e del Pakistan è una storia che sta molto a cuore a Gurinder Chadha, la regista inglese di origine punjabi la cui famiglia. La regista di Sognando Beckham ha visto i suoi nonni fra i 14 milioni di profughi che abbandonarono il territorio a causa della partizione.

Il palazzo del Viceré racconta la nascita della più grande emergenza profughi che il mondo abbia mai visto e che portò alla creazione di due Paesi: l’India e il Pakistan. Hugh Bonneville, indimenticato Lord Grantham è qui un altro “nobile”, il viceré Mountbatten. La sua signora, la “comunista” Edwina ha il volto e l’accento posh di Gillian Anderson. La contro-coppia indiana è formata dall’attore americano Manish Dayal, Aalia è Human Qureshi.

Questa pellicola è stata presentata all’ultima Berlinale fuori concorso ed è anche l’ultimo ruolo di Om Puri, famosissimo volto di film a Bollywood, scomparso lo scorso anno.

Ecco il trailer del film che arriva nei cinema italiani dal 12 ottobre:

Prev 40 sono i nuovi 20, la vostra nuova rom-com preferita
Next Merano WineFestival 2017 dal 10 al 14 novembre: tutte le novità

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!