In evidenza

In Spagna lo spot Audi contro gli stereotipi di genere

Lo spot Audi contro stereotipi di genere

Una bambola alla guida di una macchina sportiva.

Lo spot Audi contro stereotipi di genere

È un piccolo capolavoro lo spot natalizio di Audi in Spagna. Sia dal punto di vista della sceneggiatura sia da quello dell’animazione e, come è giusto che sia, è già diventato virale.

La protagonista è una bambola, la principessa Nicole, che si ribella a essere relegata sullo scaffale tutto rosa con le altre bambole che o hanno un passeggino o si fanno belle davanti allo specchio. La sua carrozza non funziona, lei si arrabbia e finisce sullo scaffale dei giochi “da maschio” dove la sua attenzione viene catturata da una sportivissima R8, ma invece di salire a bordo da passeggera decide di guidarla e di fare un giro per il negozio di giocattoli, ingaggiando anche una gara di velocità con una Formula 1.

Quando le luci del negozio stanno per accendersi perché è di nuovo giorno, la bambola corre a tutta velocità verso il suo scaffale, ma non fa in tempo a tornare al suo posto.

Un bambino trova la macchinine e la vuole, ma sua madre gli fa togliere la bambola dal volante. A questo punto compare un messaggio: “Giocare, come guidare, non dovrebbe avere un genere”.

Il bambino, infatti, torna indietro e prende anche la bambola, ormai un tutt’uno con l’Audi R8.

Il claim dello spot è “Cambiemos el juego” (Cambiamo il gioco) e il gioco continua su un sito che Audi Spagna ha creato ad hoc per questa campagna.

Più che uno spot è un piccolo corto di animazione, ben pensato e ben realizzato e che dovrebbe senza dubbio fare il giro del mondo.

Ti potrebbe interessare...

Altro in:In evidenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *