Isola d’Elba: 5 posti imperdibili per una vacanza perfetta

I consigli per un tour indimenticabile.

Traghetti Isola Elba - Come arrivare

Per chi sta pensando a una vacanza tra spiaggia e natura ed è alla ricerca di un luogo facile da raggiungere, che non richieda neanche spostamenti in aereo, l’Isola d’Elba è da prendere seriamente in considerazione. Offre attrazioni naturali e spettacolari, luoghi incantati in cui è possibile stare a diretto contatto con la fauna e la flora locali, fare lunghe escursioni oppure rilassarsi in spiaggia. L’Isola d’Elba è un luogo di vacanza perfetto sia per le famiglie, sia per le coppie, sia per i single o i gruppi di amici, perché offre tante possibilità per divertirsi. Inoltre è gettonatissima sia per vacanze brevi (anche solo weekend) sia per periodi più lunghi.

Isola d’Elba: come arrivare

Traghetti per Isola d'Elba

Proprio la facilità nel raggiungerla, rende l’Isola d’Elba una meta perfetta anche per una vacanza improvvisata. Non c’è bisogno di prenotare mesi prima, il viaggio non è stressante, neanche per chi ha paura dell’aereo, semplicemente perché per arrivare non c’è bisogno di volare, basta prendere uno dei tantissimi traghetti disponibili.

I traghetti Isola d’Elba (da e per) si possono prenotare direttamente da casa, via internet, quindi non è necessaria l’intermediazione di un’agenzia di viaggi. Basta indicare data e orario e si avrà la possibilità di scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, confrontando anche le tariffe delle diverse compagnie marittime, e infine optando per il prezzo più conveniente per le proprie tasche.

Si parte sempre dal porto di Piombino per arrivare in uno dei tre porti dell’Isola. Il principale porto è quello di Portoferraio, ma ci sono anche il Porto di Cavo e il Porto di Rio Marina.

Isola d’Elba: cosa non perdere

Per chi arriva a Portoferraio, la prima tappa d’obbligo sull’Isola d’Elba è la Fortezza del Volterraio, dove si può fare un tour guidato scoprendo uno straordinario percorso naturalistico, panorami mozzafiato e poi, ovviamente, la fortificazione che si erige a 394 metri di altitudine. Il castello è stato costruito attorno all’anno Mille ed è stato poi ristrutturato duecento anni dopo. Alla base delle mura si possono vedere quelle più antiche risalenti a epoca etrusca e romana, perché la fortezza è stata costruita dove preesisteva una struttura etrusca.

Per panorami ancora più stupefacenti si può salire fino al Monte Capanne, il punto più alto dell’Isola (e di tutta la provincia di Livorno). Si trova a 1019 metri sul livello del mare, ma basta un quarto d’ora in cabinovia per raggiungere la vetta. Gli appassionati di escursionismo potranno cimentarsi sul Sentiero 00, una via ferrata di circa 2 km lungo le creste della Catena del Monte Capanne, dalla vetta delle Calanche fino alla Galera, con tratti molto ardui da affrontare e passaggi su roccia.

Chi ama l’avventura non rinuncerà certamente a una capatina alla Spiaggia del relitto di Pomonte, dalla quale, a nuoto, si può raggiungere il relitto del mercantile Elviscot, che lì è affondato nel 1972. È a 200 metri dalla spiaggia, ma bisogna immergersi perché è a qualche centinaio di metri di profondità.

A proposito di spiagge, una delle più belle è Fetovaia, con un fondo di fine sabbia bianca e la baia di colorazioni turchesi. Una parte è attrezzata con ombrelloni e sdraio, un’altra parte resta sempre libera.

Altra tappa estremamente interessante soprattutto per gli amanti degli animali e per chi ha al seguito dei bambini è una visita all’Acquario dell’Elba e al Museo faunistico, per un istruttivo viaggio tra le specie di pesci e altri animali che hanno il loro habitat nell’Isola.

Isola d'Elba - Cosa visitare

Prev Test prenatali non invasivi: quali scegliere
Next Magnolia di Monotheme, la fragranza floreale delicata e sofisticata

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!