La Casa Bianca ora si può visitare online grazie a Google Art Project

Come avviene già con i più importanti musei del mondo anche la dimora-ufficio di Obama si può ammirare online.

Ora sì che è davvero la Casa del Popolo (People’s house). La Casa Bianca è sempre stata chiamata così, perché di fatto non è una semplice dimora (nemmeno un albergo…), ma anche l’ufficio di Obama, in Italia sarebbe definito un Palazzo di potere in cui vengono prese le decisioni più importanti del mondo e dove avvengono incontri diplomatici ai massimi livelli.

Ma la Casa Bianca è anche un luogo ricco di opere d’arte, meravigliosi quadri, sculture, ritratti degli ex Presidenti degli Stati Uniti d’America, insomma, un vero e proprio museo e come tale sarà anche online.
Infatti, proprio come avviene già per i più grandi musei del mondo, dagli Uffizi al Metropolitan, dal Van Gogh Museum al Moma, anche la Casa Bianca, o almeno le sue stanze pubbliche (non di certo quelle in cui dormono Barack e famiglia…), è visitabile online grazie a Google Art Project, una tecnologia simile all’usatissimo Google Street View che consente di vedere un luogo lontano come se ci si trovasse davvero davanti!

Dal 2008, da quando è iniziata la presidenza Obama, al 1600 di Pennsylvania Avenue sono state accolte (fisicamente) circa 2,5 milioni di persone. Il Presidente infatti, in un video di presentazione del progetto, ha detto che la Casa Bianca non è solo la casa della First Family d’America o il luogo in cui si incontrano i leader mondiali, ma è conosciuta come la People’s House perché è aperta a tutti. Ecco perché, ha spiegato Obama, “quando io e Michelle siamo entrati qui abbiamo invitato ragazzi, studenti, famiglie dei militari, americani di tutte le età. Tanta gente ha ammirato i ritratti di Washington, Lincoln e Kennedy, ha passeggiato in questi corridoi così pieni di storia. Ora tutti voi potete fare lo stesso, ma senza muovervi da casa. Andate online e godetevi la storia e la bellezza di queste stanze. Perché, in fondo, questa casa è anche vostra”.

Prev La nuova cabina telefonica per navigare in Internet e ricaricare bici elettriche
Next Ricette per dolci di Pasqua: la "panaredda", l'agnello e il pesce di pasta di mandorla

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!