La dieta mediterranea rallenta l’invecchiamento del cervello

Lo dimostra uno studio pubblicato su Neurology.

La dieta mediterranea fa bene anche al cervello

Secondo gli scienziati dell’Università di Edimburgo, la dieta mediterranea non fa bene solo al corpo, ma anche al cervello, perché lo protegge e ne rallenta l’invecchiamento. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Neurology e mettono in evidenza come questo tipo di alimentazione basata soprattutto su frutta, verdura, legumi, cereali, olio d’oliva, e un moderato consumo di pesce, formaggio vino e poca carne rossa e bianca, faccia bene al cervello.

Michelle Luciano, coordinatrice della ricerca, ha spiegato:

“Quando invecchiamo, il cervello si restringe e perdiamo cellule cerebrali: tutto ciò influisce sulla memoria e l’apprendimento. La nostra ricerca aggiunge un altro tassello ai tanti che indicano l’impatto positivo della dieta mediterranea sulla salute del cervello”

Lo studio degli scienziati di Edimburgo si è basato su un campione di 967 persone sane di circa 70 anni e sulle loro abitudini alimentari. In particolare è stata fatta una risonanza magnetica a 562 di queste persone all’età di 73 anni, misurandone il volume del cervello, della materia grigia e lo spessore della corteccia. Tre anni dopo, 401 di quei 562 sono stati sottoposti a una nuova risonanza per valutare l’impatto della dieta: chi non aveva seguito quella mediterranea aveva subito una maggiore perdita di volume del cervello rispetto a chi, invece, l’aveva rispettata alla lettera.

La differenza nel volume cerebrale era dello 0,5%, ossia circa la metà di quello che si ha con il normale invecchiamento.

La ricerca non ha però evidenziato una connessione tra la dieta mediterranea e il volume della materia grigia o lo spessore della corteccia, né tra il consumo di pesce e di carne ed eventuali cambiamenti del cervello.

Michelle Luciano ha spiegato inoltre:

“È possibile che altri componenti della dieta mediterranea abbiano questo impatto o la loro combinazione presi tutti insieme. Il nostro studio evidenzia come la dieta dia una protezione di lunga durata al cervello”

Prev Preparazioni dimagranti in farmacia: il Ministero della Salute vieta 40 sostanze
Next Smalti inverno 2017: la linea Nails Winter Collection di Trico|Logica

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!