La ricetta dei cannoli siciliani

Un dolce tipico della Sicilia ma amato in tutto il mondo.

Ricetta cannoli sicialiani

I cannoli siciliani sono tipici della regione italiana più a meridione, ma sono ormai prodotti e venduti non solo in tutta Italia, ma in tutto il mondo. Se volete prepararli a casa ecco che cosa dovete fare e quali ingredienti vi devono.

Ingredienti:
250 grammi di farina 00
Chiara di uovo
250 grammi di ricotta
150 grammi di zucchero semolato
50 grammi di frutta candita
50 grammi di cioccolato amaro
una noce di sugna
caffè in polvere
cioccolato amaro in polvere
sale
vino bianco

Preparazione:
Per preparare i cannoli dovete impastare li 250 grammi di farina con la chiara nuovo, la noce di sugna, un cucchiaio di zucchero e un cucchiaino di caffè in polvere, un cucchiaio di cioccolato amaro e un pizzico di sale. Usate il vino bianco per amalgamare bene tutto il composto e quando la pasta è abbastanza solida avvolgetela in un canovaccio e lasciatela riposare per un’ora.

Quando è passata un’ora riprendete la pasta e stendetela servendovi del matterello fino a ottenere una soglia sottile. Tagliate questa sfoglia in dischi del diametro di circa 10 centimetri e usate i cannelli per dare la forma ai dischi. I cannelli, che possono essere di canna o di latta, sono lunghi 13 centimetri e hanno un diametro di due centimetri. Dovete ungere i cannelli con la sugna prima di avvolgerci attorno la sfoglia che poi unirete usando dell’albume sul punto di congiunzione.
Friggete le sfoglie avvolto attorno ai cannelli in olio bollente e quando sono diventati di colore scuro scolatele e mettetele su carta assorbente, dopo un po’ potete togliere i cannelli.

Per preparare il ripieno dovete setacciare i 250 grammi di ricotta e impastarla con 150 grammi di zucchero semolato, 50 grammi di frutta candita tagliata a dadini e 50 grammi di cioccolato amaro anch’esso tagliato. Basta girare bene il tutto e poi potete procedere a inserire il ripieno nelle sfoglie fritte, i cannoli insomma, potete usare un cucchiaio o una sac a poche. Buon appetito!

Prev Creattiva: la fiera delle arti manuali a Bergamo dal 3 al 6 marzo 2016
Next OrtoGiardino 2016: a Pordenone dal 5 al 13 marzo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!