La storia di Roberto, dalla Sardegna al Canada per amore

Tanti anni a Milano, poi due viaggi a Cuba che gli hanno cambiato la vita e lo hanno portato a stabilirsi in Canada.

Roberto dalla Sardegna al Canada per amore

Come ci è arrivato in Canada un sardo, trapiantato a Milano e passato anche per Cuba? Facciamocelo raccontare dal diretto interessato!

Ciao, Roberto, come si sta lassù al Nord?
“Ciao! Bene dai, mi spaventa l’inverno in arrivo, ma mia moglie è nativa canadese, quindi mi ha già dato delle dritte per sopravvivere alle temperature semi polari”

Tua moglie? Allora ti sei trasferito in Canada per amore! Raccontaci un po’.

“Proprio così. Dunque, vediamo da dove posso iniziare. Sono nato in Sardegna, genitori entrambi sardi. Intorno ai 20 anni mi sono trasferito a Milano, questa volta non per amore ma per necessità, dato che nella mia terra non trovavo lavoro. Dopo una paio di lavoretti occasionali, avevo finalmente trovato l’agognato posto fisso in centro a Milano, in un’agenzia automobilistica. Fino a 4 anni fa stavo con la stessa ragazza da quasi 10 anni, fino a che non siamo andati in vacanza a Cuba”

E ti sei trasferito anche là?
“No no, là siamo andati per rilassarci e stare un po’ per conto nostro, anche se, fin dalle prime serate, c’era sempre una terza presenza. Infatti, la casualità o il destino ha voluto che più di qualche volta ci fosse una ragazza, anche lei in vacanza, con la quale mi era capitato di scambiare qualche sguardo in più del consentito. Sentivo qualcosa, un impulso verso di lei, ma ero fidanzato e non sarebbe stato corretto nei confronti della mia ragazza di allora. Fatto sta che, tra una cosa e l’altra, l’anno dopo ero single. Raccatto un paio di amici e torno a Cuba, nello stesso villaggio in cui avevo trascorso la mia vacanza precedente”

Sei andato a cercare di nuovo gli sguardi della ragazza misteriosa?
“Mi credi se ti dico che me n’ero completamente dimenticato? Con la mia ex fidanzata convivevo, quindi, quando ci siamo lasciati, ho vissuto un periodo un po’ burrascoso e di certo non pensavo a una nuova storia. E invece, sin dalla prima sera, incontro la ragazza dell’anno precedente. Non ci potevo credere. I miei amici mi hanno letteralmente spinto a presentarmi, e quando sono tornato a Milano avevo in testa solo lei. Sapevamo che sarebbe stata dura, visto che lei abitava in Canada, ma ci abbiamo provato lo stesso. Non sai quanti aerei abbiamo preso in tutti questi anni: lei che veniva in Italia, io che andavo in Canada, noi due che ci incontravamo in un posto deciso assieme per passare le vacanze. Meno male che con le tecnologie di adesso le distanze di sono accorciate”

E la tua famiglia come l’ha presa?
“A Natale dell’anno scorso ho portato mia mamma a conoscere la famiglia di Patty. Una sarda doc a -20°C! sembra una barzelletta. Ma sono stati tutti molto accoglienti e l’hanno fatta sentire come a casa, a parte le temperature”

E ora siete sposati!
“Sì, esattamente il 6 agosto ci siamo sposati nel giardino dei genitori di Patty, in diretta via Skype con la mia famiglia sparpagliata tra Milano e la Sardegna e gli amici che erano in vacanza nei posti più remoti del mondo. Benedetto internet! Ora sono fisso in Canada e presto inizierò a lavorare nel ristorante di mio cognato”

Complimenti al coraggio di Roberto, che ha creduto fino in fondo ad una storia d’amore che poteva essere impossibile e invece si è trasformata in una favola.

Stefania Virginio     

Prev Shopping a Berlino tra concept store, mercatini e centri commerciali
Next Olio essenziale di osmanto: proprietà e benefici

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!