L’ansia potrebbe dipendere da alcuni batteri nell’intestino

Ansia e batteri

Una ricerca condotta dagli studiosi irlandesi dell’Unviersità di Cork rivela che è probabile che l’ansia abbia una correlazione con i batteri dell’intestino.

Dallo studio, che è stato pubblicato sulla rivista Microbiome, è emerso infatti che alcuni regolatori dei geni del cervello detti microRNA, che hanno un ruolo fondamentale nell’ansia e nelle malattie a essa correlate, hanno un legame con i batteri intestinali.

Lo studio è stato effettuato sui topi e su di loro è stato rilevato che i microRNA cambiavano se erano liberi da microbi. In pratica i topi erano tenuti in una bolla senza germi e mostravano ansia, deficit nella società e nella cognizione e comportamenti simili alla depressione.

Le aree maggiormente coinvolte erano l’amigdala, che gestisce le emozioni, e la corteccia prefrontale, la quel è legata all’espressione della personalità e alla sfera decisionale. Amigdala e corteggia prefrontale hanno un ruolo importante nello sviluppo di ansia e depressione.

Gli studiosi hanno capito che i batteri intestinali influenzano i microRNA nell’amigdala e nella corteccia prefrontale e dunque possono influenzare processi fisiologici fondamentali per il funzionamento del sistema nervoso centrale e in regioni del cervello che sono implicate nello sviluppo di ansia e depressione, come nel caso dell’amigdala e della corteccia prefrontale.

Prev Dunkirk, Christopher Nolan va alla guerra. Trailer e recensione
Next the MICAM e MIPEL 2017: dal 17 al 20 settembre alla Fiera Milano Rho

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!