Le donne mentono su peso, taglia e altezza. Ecco come vorrebbero essere

Da uno studio condotto su duemila donne emergono dati interessanti sul rapporto che hanno con il loro corpo.

Le donne non sono mai contente e difficilmente si piacciono. Ma questo si sapeva già… Grazie a uno studio commissionato da un sito inglese che vende prodotti dimagranti si può quantificare il livello della scontentezza delle donne e capire molte cose su di loro.

La ricerca ha coinvolto 2mila donne ed ecco che cosa è emerso:
– una donna su cinque dice di pesare 6 chili in meno rispetto al suo peso reale;
– una donna su sei quando va in palestra digita una cifra inferiore sulle macchine perché si sente in imbarazzo per la propria dimensione corporea. In pratica mente anche a se stessa;
– due terzi delle donne mente per vanità e racconta bugie sul peso, la taglia, l’altezza e il numero di scarpe;
– una donna su cinque vorrebbe entrare in abiti di due taglie più piccoli rispetto alla sua taglia reale. Alcune addirittura tagliano subito l’etichetta dei propri indumenti, in modo che nessuno scopra che taglia portano;
– una donna su sei aumenta la propria altezza di qualche centimetro quando le viene chiesto quanto è alta.

Il problema più grave è che una bugia tira l’altra e così, una volta che si dichiara un peso diverso, si è costrette a dare numeri di fantasia anche per quel che riguarda la taglia di abiti e di intimo, le scarpe e così via.

Insomma, è bene imparare che alle donne non solo non si deve chiedere l’età, ma neanche (e direi soprattutto…) il peso!

Spesso le donne si auto-convincono che le loro bugie siano vere, tanto che finiscono per comprare abiti realmente di una taglia più piccola.

Ma come vorrebbero essere le donne? Dalle risposte delle donne su cui è stato condotto lo studio emergono le seguenti misure ideali:

– peso tra i 50 e i 57 chili;
– taglia 42;
– taglia di reggiseno 34C, quindi circonferenza del busto da 72 a 76 centimetri;
– circonferenza seno da 93 a 96;
– numero di scarpe 37.

Il problema è che anche le donne che rientrano in queste misure spesso non si piacciono e la colpa va rintracciata nei modelli che ci vengono proposti sin da piccole. Un consiglio che è sempre valido negli anni: pensiamo alla salute! L’importante è non essere obese, ma non perché obesità è sinonimo di bruttezza (non lo è affatto!), ma perché purtroppo può causare problemi, soprattutto al cuore.

Prev What's in my bag #1: la borsa di Lucia R. in primavera
Next Fiorella Mannoia: Sud - Tour 2012 con i ragazzi del progetto Axé

1 Comment

  1. Si mentono soprattutto quando chattano.
    Comunque è fine a se stesso tanto quando le vedono…..
    Bisogna accettarsi.
    A me personalmente cmq mi piacciono le donne longilinee anche basse e che pssano sfoggiare un autoreggente alla Brambilla!!!

    Reply

Leave a Comment