Louis Vuitton e l’arte di preparare la valigia

Con un video e una web app si impara a fare la valigia perfetta.

Che dobbiate viaggiare per lavoro o per divertimento, il momento di preparare la valigia è sempre piuttosto tragico. Non si sa mai se si riesce a far entrare tutto senza dover chiamare qualcuno che si sieda sopra quando si sta per chiudere la zip. Per non parlare poi del fatto che chi viaggia solo con il bagaglio a mano e con una compagnia aerea low cost deve fare in modo che il proprio bagaglio non superi mai i 10 kg.

Ebbene, Louis Vuitton ha pensato proprio ai viaggiatori, possibilmente equipaggiati con uno dei suoi bellissimi trolley o borsoni con tanto di griffe LV.
Il brand più famoso del gruppo LVMH ha lanciato un video e una web app che aiutano a capire come preparare la valigia perfetta. Una specie di tutorial per non sbagliare a inserire tutto ciò che vi serve nel vostro bagaglio.

La web app è più divertente perché è interattiva, in pratica è l’internata che deve mettere tutto nel trolley e magari anche piegare alcuni capi, seguendo i consigli della stessa app.
Secondo il “metodo Louis Vuitton” è bene inserire in valigia prima tutte le pochette e il beauty case, poi le scarpe, separate tra loro e inserite in appositi sacchetti. Si passa poi al trench, con il collo alzato e utilizzato come una sorta di contenitore per altri capi quali pantaloni e gonne. Si mette in seguito qualcosa che divida il trench, riempiendo dunque la valigia a strati. Si inseriscono quindi cardigan, camicie e t-shirt, tutte piegate per bene, infine si sistemano tutti gli oggetti più piccoli: l’iPad, i libri, i gioielli in un sacchettino, il portagioie, gli occhiali nei loro astucci, la cintura rigorosamente arrotolata, l’eventuale clutch, la sciarpa o il foulard e poi, per ultimo, in alto si mette il vestito più elegante, sempre piegato al meglio e in modo che non si facciano brutte pieghe.

Ecco il video, mentre qui trovate la web app Art of Packing. Ovviamente tutti i capi e gli accessori che vedete sono rigorosamente Louis Vuitton. Non osiamo immaginare quanto possa valere una valigia del genere così riempita…

Prev A Ischia corso di cucina con Mauro Improta il 18 luglio
Next Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello Spazio

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment