Moda

Louis Vuitton e Yayoi Kusama portano i pois in tutto il mondo

Temporary store e promozione ovunque per la collezione firmata dall’artista 82enne.


L’allargamento della base di pubblico dell’arte contemporanea è uno degli obiettivi che Louis Vuitton si è sempre posto e ora prova a raggiungerlo attraverso la collaborazione con l’artista Yayoi Kusama.

La collezione di prêt-à-porter, borse, occhiali, scarpe, gioielli e orologi, frutto del lavoro dell’artista 82enne, sarà venduta nelle 463 boutique che Louis Vuitton ha distribuite in tutto il mondo e in sette temporary store costruiti ad hoc, con un concept ispirato proprio all’opera di Yayoi Kusama e alla sua ossessione per i pois.

Il primo pop-up Louis Vuitton-Yoyai Kusama è stato inaugurato a New York il 10 luglio, nel quartiere di SoHo.
Il Whitney Museum, invece, ospiterà una retrospettiva dell’artista giapponese, mentre gli altri sei temporary store saranno aperti a Londra, Hong Kong, Singapore, due a Tokyo e uno a Parigi in uno spazio di 80 metri quadri presso i grandi magazzini Printemps Haussmann dal 23 agosto al 21 ottobre. Anche per gli altri la durata dell’apertura va dalle quattro alle otto settimane al massimo.

La seconda parte della produzione nata dalla collaborazione tra Marc Jacobs, in qualità di direttore creativo di Louis Vuitton, e Yayoi Kusama sarà distribuita da ottobre, sempre attraverso la capillare rete di negozi Louis Vuitton.

Il gruppo LVMH ha pensato a una strategia di lancio in grande stile per questa collezione, che non si ferma solo alla distribuzione attraverso i flagship e i temporary store. Insomma, i pois di Yayoi Kusama sono pronti a invadere il mondo.

Lucia Resta
Giornalista professionista, fondatrice di Milady Magazine e Sport Folks. Ama la moda, lo sport, gli animali, i libri, il cinema e le serie Tv. Scrive anche per altre testate online.

    Ti potrebbe interessare...

    Altro in:Moda

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *