Luoghi incantati: a Pavia Villa Necchi alla Portalupa

La Villa si affaccia sul Parco del Ticino.

Villa Necchi alla Portalupa Pavia
Quando si parla di Villa Necchi, in genere, si pensa alla dimora della famosa famiglia di industriali italiani che si trova a Milano e che, grazie al Fai, è aperta al pubblico e visitabile. Ma i Necchi avevano un’altra bellissima villa, quella di campagna, situata a Gambolò e affacciata sul Parco del Ticino che, lo ricordiamo, è una riserva fluviale ed è considerata dall’Unesco uno dei siti naturali più affascinanti del mondo.

La dimora di campagna si chiama Villa Necchi alla Portalupa, risale al 1800 ed è stata di recente restaurata. Dopo quattro anni di lavori è stata riportata gli antichi splendori. Vittorio Necchi la acquistò negli anni ’30 e allora era circondata da una grande zona agricola dotata di cascine e villette. Dagli anni ’40 ha accolto molti volti noti italiani e stranieri appassionati di caccia.

La passeggiata lungo il lago, in cui è possibile vedere stupendi cigni, ha qualcosa di fiabesco, per questo è ideale per cerimonie e in particolare per i matrimoni, visto che c’è anche un romantico colonnato per i riti civili e una chiesetta che è stata costruita nel 1959 per volere dello stesso Vittorio Necchi.

Il giardino e le eleganti sale di Villa Necchi alla Portalupa ospitano oggi numerosi eventi, così come Il Borgo, una location adiacente caratterizzata da uno stile country chic provenzale e che un tempo era dedicato interamente alla floricoltura. Oggi Il Borgo è arricchito da bellissime fontane.

All’interno della Villa ci sono ampie vetrate e lucernari che armonizzano le sale con il paesaggio naturale esterno e offrono ogni tipo di comfort e spazi polifunzionali. Ci sono 21 camere, di cui 16 standard, quattro junior suite e una senior suite all’interno di Villa Necchi, mentre il Borgo ha cinque camere circondate dalla natura.

Tra i servizi di Villa Necchi alla Portalupa c’è anche il ristorante omonimo che in cucina vanta la presenza del giovane chef Antonio Danise, che proviene da ristoranti stellati campani. Nel ristorante ci sono tre eleganti sale,una zona bar in cui campeggia l’opera di Giuseppe Palanti che raffigura la signora Lina Ferrari Necchi con i suoi cani in riva al laghetto. Il ristorante sarà aperto dal mercoledì alla domenica e ospiterà anche eventi a tema, in primo in programma il 5 novembre 2016 dedicato al tartufo.

A Villa Necchi alla Portalupa si organizzano anche convegni e meeting aziendali essendo fornita delle più moderne tecnologie. Prevista anche la riapertura della Spa privata ricavata da un’antica serra di orchidee.
Gli ospiti possono godere delle bellezze circostanti e farsi accompagnare dalle competenti guide attraverso passeggiate ed escursioni in barca e canoa.

Villa Necchi alla Portalupa si trova in Via Cavalier Vittorio Necchi 2-4, Frazione Molino d’Isola, a Gambolò, in provincia di Pavia.

Prev B-Selfie: il filler antirughe in cerotto
Next Palette Pupa Contouring & Strobing: immagini e prezzo

Leave a Comment