Merano WineFestival 2017 dal 10 al 14 novembre: tutte le novità

Merano WineFestival 2017

Il Merano WineFestival, in programma dal 10 al 14 novembre 2017, è un appuntamento da segnare in agenda se siete amanti del vino con la V maiuscola. Ideatore dell’evento, giunto alla 26esima edizione, è Helmut Köcher, colui che ha coniato il termine di Wine Hunter, e che si appresta, ancora una volta, ad aprire al pubblico la propria riserva di caccia, come lui stesso ama definirla. La selvaggina, altamente selezionata, è costituita naturalmente dai vini.

Quello che distingue principalmente il Merano WineFestival dagli altri eventi enologici, è l’alto livello della produzione vitivinicola: per essere ammessi i vini devono infatti superare il “casting” di una rigida commissione nei mesi che precedono la manifestazione. E i top dei top che raggiungono il punteggio di almeno 88/99 possono ambire a entrare nella Wine Hunter Area in cui si assegnano annualmente gli Award, a seconda della valutazione ottenuta: Rosso (<90) Oro (<95) o Platinum (>95). In questo modo qui troverete solo le eccellenze della produzione nazionale e internazionale: oltre 450 case vitivinicole tra le migliori in Italia e nel mondo.

L’apertura della manifestazione, il 10 novembre, è dedicata ai vini biologici, biodinamici, naturali, PIWI (fatti con uve di vitigni resistenti alle malattie fungine) e “orange wine”, mentre in chiusura si ripeterà come nelle due precedenti edizioni il Catwolk Champagne, “sfilata” di alcune tra le migliori Maison de Champagne. Tra le due date, l’11, 12 e 13 novembre, Wine Italia, Wine Hunter Area e Wine International con particolare focus, quest’anno, sui vini istriani.

Se il vino è il protagonista indiscusso dell’evento, al cibo non è certo riservato un ruolo marginale. Per tutta la durata della manifestazione avrà luogo la GourmetArena, con una selezione di alto livello di prodotti tipici nazionali e internazionali. Cooking Farm sarà il fulcro della Chef Arena: si assisterà al confronto tra importanti chef internazionali e le contadine altoatesine, depositarie della cultura culinaria locale.

Anche quest’anno verranno riproposte le Charity Masterclass, seminari con degustazioni guidate, il cui ricavato andrà in beneficenza. La manifestazione che si snoda tra i luoghi simbolo di Merano, l’Orto Botanico del Castello di Trauttmansdorff, la splendida architettura liberty della Kurhaus, il Teatro Puccini e la Promenade lungo il fiume Passirio tanto amata dalla principessa Sissi, la Piazza della Rena, rappresenta anche un’occasione per visitare la bella città altoatesina.

Il programma completo della manifestazione, e la prevendita di biglietti e abbonamenti (consigliata dato il limitato numero di ingressi) sono disponibili sul sito meranowinefestival.com.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

Prev Il palazzo del Viceré, l'addio dell'impero in un film
Next Radà festeggia il 35° anniversario con una collana special edition

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!