#MyBodyMyFreedom: la campagna di Treatwell con Amnesty International

Contro la violazione dei diritti sessuali e riproduttivi delle donne.

Treatwell MyBodyMyFreedom

Per onorare la Festa della Donna, Treatwell, portale di prenotazione online di trattamenti beauty e benessere, ha pensato di lanciare una campagna a sostegno dei diritti delle donne con Amnesty International.

L’iniziativa, scritta come un hashtag, si chiama #MyBodyMyFreedom, ossia “il mio corpo, la mia libertà” perché ha l’intento di sostenere la lotta contro la violazione dei diritti sessuali e riproduttivi delle donne, sensibilizzando l’opinione pubblica sull’importanza di poter scegliere, una possibilità che troppo spesso viene negata all’universo femminile.

Questo è il video della campagna:

Chiunque può partecipare a questo progetto acquistando un trattamento tramite Treatwell dall’1 all’8 marzo 2017, un euro verrà automaticamente donato ad Amnesty International.

Filippo Santoro, Contry Manager di Treatwell, spiega:
“Animati dal nostro motto Express Yourself, vogliamo aiutare tutte le donne a prendersi cura di sé nel modo che le fa sentire più forti e sicure, affinché siano feriti e sicure anche nell’affermare i propri diritti”

Con questo progetto la cura di sé genera positività e un’azione concreta che permetterà di supportare con un piccolo gesto una grande causa.

Prev Marcobologna: la collezione California Dreaming per la PE 2017
Next Tendenze scarpe primavera/estate 2017: quali saranno i modelli protagonisti ai nostri piedi?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!