Nel Museo del Riciclo in mostra gioielli ottenuti dai rifiuti

Saranno in mostra nella Hall Sud di Rimini Fiera dal 7 al 10 novembre.

È possibile dare una nuova vita ai rifiuti semplicemente riciclandoli: è questo il motto di Walter Camarda, presidente di Ecolight, che tre anni fa ha lanciato il portale Il Museo del Riciclo, in cui è possibile vedere come con una buona dose di creatività ogni cosa può essere riciclata e rinascere sotto una forma completamente diversa. In fondo, come recita il principio di conservazione della massa: nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma!

Ecco allora che vecchi bottoni, giocattoli, soprammobili possono diventare stupendi gioielli.
Dai rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, poi, si può recuperare una quantità incredibile di materiali da utilizzare per creare originalissimi bijoux.

Ne è un esempio la collezione di Ludovica Cirillo, che ha trasformato i pezzi di tastiere e mouse in collane, bracciali, orecchini, anelli e gemelli. E lo stesso hanno fatto con materiali di tutti i tipi anche Sara Basili (nella foto in alto il suo anello-macchina), Cristian Visentin, Maria Cristina Bellucci, Paolo Sansone, Eleonora Battaggia, Elisabetta Censabella, Cristiana Seia, Alessandra Spagnolo, Giovanni Scafuro, Linda Schailorn e Reed Easley, le cui opere si possono vedere sul sito www.museodelriciclo.it.

Alla prossima edizione di Ecomondo, Ecolight e il Museo del Riciclo presenteranno una selezione di eco-gioielli nel proprio stand che sarà situato nella Hall Sud di Rimini Fiera e si potrà visitare dal 7 al 10 novembre 2012.

Prev Simon Baker di "The Mentalist" è il testimonial del nuovo profumo Givenchy
Next Pitti Immagine e Fiera Milano presentano Super

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!