Nessun bambino escluso: sms solidale per i minori vittime di violenze e abbandono

Fino al 10 novembre si può inviare un sms al numero 45598. Testimonial dell’iniziativa è Milly Carlucci.

Sms solidale Nessun bambino escluso

Nel nostro Paese sono quasi 30mila i minori allontanati dalle famiglie di origine perché vittime di abbandono, violenza, abusi e maltrattamenti. Circa la metà di loro, a causa di situazioni di particolare emergenza, viene affidata a strutture di accoglienza e vive lontano da un vero nucleo familiare. Di questi uno su due rimane nelle comunità per un periodo di oltre due anni.

Prendersi cura dei minori allontanati dalle famiglie di origine e garantire loro protezione e l’opportunità di un futuro migliore è quanto la Fondazione L’Albero della Vita – Onlus impegnata da oltre 15 anni nella tutela e nel sostegno dei bambini che vivono in situazioni di emarginazione e disagio sociale – realizza all’interno delle proprie comunità di accoglienza dislocate su tutto il territorio nazionale.

Per continuare a offrire un ambiente ospitale e familiare a bambini, adolescenti e giovani mamme in difficoltà e garantire loro un percorso di recupero psico-fisico e di integrazione nella società, Fondazione L’Albero della Vita lancia “Nessun bambino escluso”, campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi con SMS solidale al 45598, attiva dal 21 ottobre al 10 novembre.
In particolare il ricavato sosterrà 6 case accoglienza di cui tre a Milano, una in provincia di Pavia, una a Oristano e una a Palermo.

Le comunità di alloggio della Fondazione sono vere e proprie case che accolgono minori di età differenti, dai primissimi giorni di vita fino all’acquisizione dell’indipendenza.
Qui un numero limitato di ospiti condivide, anche grazie alla presenza di operatori professionali, una quotidianità in tutto simile a quella di tante famiglie: la sveglia al mattino, il tragitto a scuola o al lavoro, le faccende domestiche, i pasti, i giochi, gli amici, i pianti, le coccole, le favole prima di addormentarsi.
Si tratta di luoghi attrezzati e confortevoli in cui non ci si limita a far fronte a situazioni di emergenza, ma ai minori vengono offerti il calore di un clima familiare e un intervento educativo personalizzato finalizzato a un corretto sviluppo affettivo e relazionale e a un solido reinserimento sociale.
Per la campagna “Nessun bambino escluso” la Fondazione L’Albero della vita può contare sul sostegno della testimonial Milly Carlucci.

Prev Millelire, il brand che propone la "banconota da polso"
Next Crazy Shopping con Arianna Galati tra musica, cucina, gatti e fotografi

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!