Occhiali Mad in Italy Tech: eco-friendly e senza gravità

I modelli Saturno, Urano, Terra e Nettuno saranno presentati al MIDO 2016.

Occhiali Mad in Italy Tech 2016

Da Mad in Italy, brand internazionale di occhiali prodotti esclusivamente con risorse locali, nasce Mad in Italy Tech, frutto della continua ricerca tecnologica che debutterà al MIDO 2016, in programma a Milano dal 27 al 29 febbraio, con i modelli Saturno, Urano, Terra e Nettuno, che potete vedere nella fotogallery alla fine di questo post.

La nuova linea di occhiali Mad in Italy promette “l’assenza di gravità”, ossia una leggerezza unica garantita dal Beta Titanio con cui sono realizzati gli occhiali. Il Beta Titanio è un elemento naturale senza colorazioni né verniciature e dunque sono anti allergici, elastici, resistenti e pesano solo 7,5 grammi.

Claudio Dalla Longa, designer e direttore creativo di Mad in Italy, spiega:

“L’obiettivo della nuova collezione Mad in Italy Tech è di permettere di muoversi in assoluto comfort. Le montature sono caratterizzate da spessori sottilissimi, di 0,5 millimetri, e l’elasticità si può testare con mano grazie alla forza del design dell’azienda e al Beta Titanio, materiale che si presenza così com’è senza bisogno di trattamenti particolari, soprattutto le verniciature potenzialmente tossiche”

I modelli di Mad in Italy Tech sono dunque eco-friendly e senza saldature e la forma a rombo della cerniera senza vite permette di avere un meccanismo a doppio scatto che dà uno stop in chiusura e apertura dell’asta.

Inoltre, grazie al BOBO System, brevetto nominato al Silmo d’Or 2015, l’ottico, per montare le lenti graduate, non deve togliere la vite dal suo alloggio, evitando il rischio di perderla.

Molto bello anche il packaging: ogni paio di occhiali si trova racchiuso in una scatola di latta riciclata e l’astuccio vintage è realizzato in carta per il rispetto dell’ambiente e rifinito da immagini di pura italianità.

Prev Orologi Hoops Icon: la primavera al polso
Next Smalti primavera 2016: NYC presenta 4 nuove collezioni

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!