Oltre la Notte, Diane Kruger contro i terroristi della porta accanto

Il  regista Fatih Akin porta sullo schermo la Germania di oggi.

Diane Kruger - Oltre la notte

Oltre la notte arriva finalmente in sala distribuito da BIM ed è forse uno dei film più critici realizzati dal regista tedesco Fatih Akin. La protagonista del film è una donna ferita, ma non per nulla remissiva, pronta a lottare per ottenere giustizia, una splendida donna contemporanea interpretata magistralmente da Diane Kruger, premiata per questa sua interpretazione al Festival di Cannes.

Oltre la notte è un film duro che non ammette sconti sulla Germania di oggi: Katja è una tedesca che ha sposato Nuri, un uomo curdo, e con lui ha un figlio Rocco. Un giorno la vita di Katja cambia per sempre: l’ufficio di traduzioni e documenti legali di Nuri viene fatto esplodere, Nuri e Rocco muoiono.

Katja è disperata e deve affrontare, oltre al dolore della perdita, anche la ricerca ossessiva della verità: vuole che chi ha ucciso Nuri e Rocco abbiano dei volti e vengano condannati. Katja si affida a Danilo, l’avvocato e il miglior amico di Nuri. Le indagini portano ai due colpevoli: sono una coppia affiliata ai neonazisti e hanno colpito l’ufficio di Nuri solo perché è in una zona multietnica della città: due terroristi della porta accanto, come troppo spesso accade realmente nelle pagine di cronaca.

Katja affronta con dignità, una forza immane tutta la trafila giudiziaria, sempre vestita di nero, la sua non è sete di vendetta, ma di giustizia. In una Germania multietnica, Fatih Akin, regista tedesco di origine turca, filma l’odio razziale e la sete di giustizia in uno dei film più belli dell’anno.

“Ho tratto spunto da alcuni omicidi commessi dall’NSU (Nationalsozialistischer Untergrund o Clandestinità Nazionalsocialista), in Germania, nel 2011. Questo gruppo neonazista tedesco si è macchiato di una serie di omicidi a sfondo razziale, tra il 2000 e il 2007. Sono crimini che mi hanno profondamente turbato, anche perché la mia famiglia è di origini turche e mio fratello conosceva una delle vittime, uccisa ad Amburgo. Il grosso scandalo è stato che la polizia ha concentrato le indagini su persone all’interno della comunità delle vittime, chiamando in causa gli ambienti della droga e del gioco d’azzardo. Le pressioni della polizia erano tali che perfino la stampa e la comunità stessa cominciavano a condividere quei sospetti”.

Oltre la notte è duro, come un pugno nello stomaco ben assestato, proprio come la verità. Fatih Akin ha forse firmato il suo capolavoro.

Prev Conservazione del cordone ombelicale: come scegliere consapevolmente?
Next Pertini - il combattente, il ritratto del presidente pop al cinema

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment