Paneacqua Fest il 3 marzo a Pomigliano d’Arco

Presso il pub The Kilt la degustazione del pane “brutto ma buono”.

The Kilt - Pomigliano

Antonio Cerati, gestore del pub The Kilt di Pomigliano d’Arco, e Antonio Di Maio, proprietario dei panifici Professione Panettieri (con sedi a Brusciano e Pomigliano) hanno creato un evento che prende il nome di Paneacqua Fest e che si svolgerà il 3 marzo 2017.

I due imprenditori presenteranno in quella occasione i panini fatti con il pane “brutto ma buono”, un prodotto realizzato con l’80% di idratazione, ad altissima digeribilità, e ottenuto con lievito madre (senza lieviti artificiali).

I clienti di The Kilt potranno dunque degustare gratuitamente degli assaggi di questo pane e bere birra Bob, prodotta dal Birrificio artigianale del Vesuvio.

Il pane “brutto ma buono” si chiama così perché l’aspetto non è particolarmente “sofisticato”, ma il gusto e le proprietà hanno notevoli pregi. Esso, infatti, grazie alla sua alta idratazione, è leggero, meno calorico e più digeribile. Si può farcire con qualsiasi ingrediente, anche se i suoi creatori consigliano caldamente di provarlo con salsicce e friarielli.

Il pub The Kilt che ospita l’evento venerdì 3 marzo 2017 si trova in via Giacomo Leopardi 4 a Pomigliano d’Arco. Ecco nella foto il pane “brutto ma buono”

Il pane brutto ma buono

Prev Make-up primavera 2017: la collezione Hypnotic Blossom di Artedco
Next “Oggi lavoro da casa”: come crearsi il proprio ufficio ideale

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!