Pigiama bambino come scegliere il migliore
Moda bimbi

Come scegliere la biancheria intima per bambini?

Pigiama bambino come scegliere il migliore

La biancheria intima per i bambini, il pigiama in primo luogo, deve essere scelta in modo diverso da quella degli adulti. La loro pelle è più delicata, sudano molto e, quando dormono, non stanno fermi. Hanno, quindi, l’esigenza di indossare biancheria comoda e, soprattutto, realizzata con cura e con fibre di buona qualità.

I pigiami per bambino e bambina per la stagione fredda

L’inverno è la stagione della scuola, del freddo, della pioggia. È il periodo dell’anno in cui bisogna andare a letto presto, senza storie. In fondo, però, è anche piacevole: le favole della buonanotte, un libro letto da mamma e papà. È indispensabile che i bambini dormano bene per affrontare le lunghe ore di studio e il gioco che, in abbinamento tra loro, li fanno crescere.
Di notte i più piccoli si muovono molto, si scoprono, si agitano e questa è la ragione per cui il pigiama bambino deve coprire ma non comprimere. La scelta della taglia è fondamentale: l’abito notturno dei piccoli di casa deve essere comodo. Meglio se è senza elastici troppo stretti, senza cerniere che potrebbero graffiare, senza bottoni o altre applicazioni che potrebbero staccarsi e risultare pericolosi. La fibra migliore per l’inverno è quella che, pur essendo calda, consente la traspirazione. Anche se potrebbe sembrare strano, la fibra ideale, anche nella stagione fredda, è il cotone, traspirante e naturale.
E i colori e le immagini? Anch’essi sono essenziali. Un pigiama con il supereroe preferito o con il personaggio dei cartoni più amato, li accompagnerà, come un amico affettuoso, nelle buie e lunghe ore delle notti invernali.

I pigiami per bambino e bambina per l’estate

Cambia qualcosa l’estate? Il pigiama bambino può essere più leggero, ma ancora traspirante, comodo e colorato. Nella bella stagione, non c’è scuola, si va a letto più tardi, i piccoli sono più stanchi, avendo giocato tutto il giorno.
La biancheria intima deve essere fresca e leggera, le fibre devono quasi essere impalpabili per contribuire a sonni tranquilli anche con il gran caldo. Aumenta, naturalmente, il sudore e servono, ancora una volta, fibre naturali o, comunque, di buona qualità per evitare dermatiti e irritazioni.

Il pigiama bambino giusto per ogni età

A partire dalla nascita fino ai 4 o 5 anni di età, il pigiama dei bambini deve essere diverso per rispondere alle esigenze di ogni età.
I neonati amano sentirsi protetti, proprio come nel pancione della mamma. Quindi la scelta deve ricadere su tutine morbide e avvolgenti.
Non appena il piccolo cresce un po’, comincia a non stare fermo un attimo, neppure durante il sonno. È indispensabile un pigiama che gli consenta di muoversi liberamente ma che, nel frattempo, lo tenga al caldo.
Dopo il primo anno, il bambino inizia a essere più autonomo ed è possibile proporgli un confortevole pigiama a due pezzi.
Negli anni seguenti, tutto cambia ancor più rapidamente. Il bambino inizia a voler scegliere, imponendo i propri gusti. Continuiamo a scegliere il miglior materiale e le cuciture più accurate, ma lasciamo al piccolo di casa la facoltà di scegliere colori e personaggi raffigurati.
Anche questo vuol dire aiutarlo a crescere.

Ti potrebbe interessare...

Altro in:Moda bimbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *