La Pizza Napoletana bene dell’umanità? L’appello del web all’Unesco

Su Change.org lanciata la petizione.

Pizza Napoletana Patrimonio dell'Unesco

La Pizza Napoletana è un bene dell’umanità? Ogni italiano che si rispetti risponderà sì a questa domanda. Per questo su Change.org, la principale piattaforma di attivismo online, è stata lanciata una petizione da parte del’ex ministro dell’Agricoltura e dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e in meno di 24 ore ha raccolto oltre mille forme.

La Pizza Napoletana già da 4 febbraio 2010 è stata ufficialmente riconosciuta come Specialità tradizionale garantita dall’Ue e adesso con questa petizione si vuole chiedere all’Unesco di inserita nella lista dei “beni immateriali”, un elenco che tutela tradizioni, saperi legati all’artigianato popolare o arti dello spettacolo. Ci sono novanta voci, cinque italiane e cioè: la dieta mediterranea (inserita nel 2013), le macchine a spalla delle feste religiose (anch’esse dal 2013), l’arte del violino a Cremona (dal 2012), il canto a tenore (dal 2008) e l’opera dei pupi (anche questa dal 2008). Insomma la Pizza Napoletana potrebbe rientrarci di diritto. Chi è d’accordo può firmare la petizione che si trova a questo indirizzo web www.change.org/p/la-pizza-come-patrimonio-unesco

Prev L'Orologino di Tecnochic: l'ironico braccialetto "contro" il tempo
Next Tandem Céréal, il biscotto cacao e vaniglia senza glutine

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!